Foligno, arriva l’isola ecologica mobile, migliorerà la raccolta differenziata

FOLIGNO – Un’isola ecologica mobile potrebbe migliorare la raccolta differenziata a Foligno. Il mezzo, attrezzato con cassonetti per carta, plastica, umido, andrebbe a costituire un servizio aggiuntivo, secondo un calendario prestabilito, a favore di chi magari dimentica di lasciare i sacchi nelle giornate per la raccolta. L’isola ecologica mobile ha un costo di 25mila euro ed è stato richiesto il finanziamento all’Auri (Autorità Umbria per rifiuti e idrico) per il 40 per cento (il 60 per cento è cofinanziato dal Comune di Foligno). Ne ha parlato l’assessore alle politiche ambientali, Cristina Grassilli, in un incontro con i giornalisti tracciando un bilancio delle attività svolte. “Le tariffe per i rifiuti non sono aumentate mentre è stato incremento il servizio di raccolta porta a porta, ha detto l’assessore. Sono stati individuati 40 siti nel territorio dove vengono abbandonati rifiuti mentre per il biodigestore verrà immesso in rete, a fine marzo , il biogas. Nei primi giorni di aprile, ci sarà una giornata di informazione alla cittadinanza con gli impianti aperti”. La Grassilli ha ricordato che, nell’ambito delle convenzioni con l’Arpa, è stata installata una centralina per l’aria a Moano e una, a breve, sarà in funzione, a Casevecchie, per il controllo dell’acqua del fosso Alveolo. Di rilievo alcuni progetti, con le scuole, per favorire il rapporto tra ambiente e salute.
Nell’ambito delle attività per la cooperazione internazionale, la Grassilli ha ricordato i progetti in Bolivia e in Palestina. Nel dettaglio nel Paese sudamericano c’è stata già una missione nell’ottica di rafforzare le associazioni di piccoli produttori del settore agroalimentare dei municipi di Tiquipaya e Sacaba, promuovendo allo stesso tempo l’inclusione sociale delle persone svantaggiate e vulnerabili. In Palestina, a Ramallah e Jenin, i progetti riguardano il sostegno al settore apistico e alla filiera delle piante aromatiche e officinali. Sono settori che, se sfruttati nelle loro potenzialità, possono contribuire a migliorare le condizioni socio-economiche della popolazione palestinese. Per la comunicazione – altra delega dell’assessore Grassilli – è stato revisionato il sito istituzionale con un incremento dei visitatori, realizzata la App istituzionale, aperta la pagina Facebook del Comune e realizzati due video, l’uno, riguardante la Resistenza a Foligno, e l’altro di promozione della città su network nazionali.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>