Emanuele Reali, fuori dal carcere i ladri che il carabiniere umbro stava inseguendo prima di essere travolto dal treno

CASCIA – Sono di nuovo fuori dal carcere i ladri che erano finiti dietro le sbarre dopo una rapina e un inseguimento che era costata la vita a Emanuele Reali, il carabiniere originario di Cascia morto nell’inseguimento.
Per uno è stato disposto l’obbligo di dimore, per altri due i domiciliari. Il quarto ancora non si trova. “La legge va cambiata”, ha detto il padre. “Questo Stato deve difendere chi fa il suo lavoro”, parlando ai microfoni di Stasera Italia.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>