Ternana, ecco le tappe per il ripescaggio. Occhio al primo di agosto….

La settimana che verrà sarà importante per il futuro della Ternana, che da tempo attende di sapere se giocherà in serie C o in serie B. Il ripescaggio fino a pochi giorni fa sembrava certo, poi ci si è messo di mezzo il ricorso del Novara, accolto dal Tribunale Federale Nazionale, che ha rimescolato le carte in tavola. Questo non solo ha determinato la dura reazione dei vertici rossoverdi e non solo, ma anche lo spostamento della presentazione dei calendari, che avverrà il 6 agosto e non più il prossimo 31 luglio. Ma andiamo a vedere nel dettaglio le prossime tappe di questa spinosa vicenda.

  1. Si parte il prossimo 31 luglio, quando è previsto il verdetto del Collegio di Garanzia del Coni, che avrà il compito di esaminare i ricorsi presentati da Avellino e Bari. Il primo è stato per ben due volte bocciato dalla Co.Vi.Soc., mentre il secondo, già fallito, ha chiesto comunque di essere riammesso in B. In quest’ultimo caso le possibilità di successo sono pressochè nulla, mentre alcune fonti locali fanno intendere che le quotazioni del salvataggio degli irpini sono in rialzo.
  2. La data da cerchiare in rosso, per i tifosi rossoverdi e non, è quella di mercoledì 1 agosto.  In questa giornata la CAF esaminerà i ricorsi presentati dalla Corte Federale (FIGC) da società come Ternana, Siena e Pro Vercelli contro la sentenza emessa il 17 luglio dal Tribunale Federale Nazionale che riabilita il Novara (insieme al Catania) nella graduatoria dei ripescaggi malgrado avesse in passato commesso illecito amministrativo. Da questa sentenza dipenderà il destino delle Fere, che comunque ha annunciato di voler ricorrere alla magistratura ordinaria qualora non fosse fatta giustizia.
  3. Terza ed ultima tappa come detto il 6 agosto, quando verranno stilati i calendari della nuova stagione di serie B, salvo ulteriori slittamenti sempre possibili.

Va sottolinato, per completezza di informazione, che sono sei le società che hanno presentato regolarmente la domanda: Catania, Entella, Novara, Pro Vercelli, Siena e ovviamente Ternana. Tre di queste, o due se l’Avellino dovesse farcela, rientreranno in cadetteria dalla porta di servizio, dato che la proposta del blocco dei ripescaggi non è stato accettato dalla Figc. L’ipotetica graduatoria attualmente è la seguente: Novara, Catania, Siena, Ternana, Pro Vercelli ed Entella. Con la sentenza favorevole del ricorso le prime due verrebbero ovviamente escluse. Non resta che attendere…

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>