Al Gran Galà del Palio è arrivato un messaggio del ministro Centinaio

MONTEGIORGIO –  Ieri sera all’ippodromo San Paolo sono stati effettuati gli abbinamenti dei cavalli ai 27 comuni partecipanti alla 30 ° edizione del palio dei Comuni. Il Gran Galà, appuntamento classico del San Paolo, ha dato il via ufficialmente all’edizione 2018.

Sono stati molti i comuni che non hanno voluto mancare l’appuntamento e si è respirata una bella festa. La serata è stata aperta con un bellissimo saggio di danza seguito da un intermezzo moda.

Ma la sorpresa di questa XXX edizione è stato il messaggio del Ministro del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo: Gian Marco Centinaio. Il ministro ha consegnato una lettera al consigliere comunale di Montegranaro Mario Lucentini da leggere proprio all’apertura del Palio.

«L’ippica è uno sport importante di rilevanza storica per il paese e un comparto d’eccellenza volto a valorizzare i luoghi in cui l’ippica nasce e si sviluppa- afferma il Ministro all’inizio della lettera – La strada del rilancio è passata in questi primi mesi di Governo nel fronteggiare le emergenze non affrontate per anni e in alcuni casi addirittura create da coloro che avevano la responsabilità politica di dare risposte concrete agli ippici. … Abbiamo accelerato le procedure per il pagamento dei premi al traguardo e delle provvidenze agli allevatori …. L’altro obbiettivo raggiunto è stato quello di scongiurare il blocco dell’ippica ….».

Il ministro inoltre ha approfittato per consigliare una nuova via per gli ippodromi, che in qualche maniera è insita nello spirito del Palio dei Comuni: «Occorrerà trasformare l’evento sportivo dell’ippica in un evento mediatico, in un posto dove le famiglie possono portare i loro bambini a vedere, vivere e conoscere il cavallo, protagonista indiscusso di ogni evento».

Tutti i 27 Comuni partecipanti (Amandola,  Ascoli Piceno, Assisi, Campofilone, Castelfrentano, Civitanova Marche, Falerone, Fermo, Grottazzolina, Gualdo Tadino, Loreto, Magliano Di Tenna, Massa Fermana, Mogliano, Monsampietro Morico, Montappone, Monte Urano, Montecatini, Montegiorgio, Montegranaro, Petritoli, Porto Sant’Elpidio, Rapagnano, Ripatransone, Santa Vittoria In Matenano, Sant’Elpidio A Mare, Servigliano) che provengono da 4 regioni del Centro Italia (Marche, Abruzzo, Toscana e Umbria) ora hanno il loro cavallo e il loro guidatore.

Da domani (venerdì 16 novembre)con la corsa benefica “Voglia di Palio” e poi domenica 18 novembre con le tre batterie del Palio, da ognuna delle quali usciranno quattro finalisti  per un totale di 12 finalisti (ovvero i primi 4 della prima, i primi 4 della seconda e i primi 4 della terza) che si sfideranno nella finale.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>