Panicale, Mongiovino in festa tra devozione e tradizione

PANICALE – Mongiovino in festa tra devozione e tradizione. Domenica 28 aprileil Santuario mariano sarà al centro di una giornata di eventi sul solco di una tradizione ultracentenaria, quella legata al miracolo di San Giorgio.

Nella domenica più vicina alla ricorrenza del Santo (23 aprile), dopo la solenne  Messa delle ore 11,30, verrà riproposto l’antico rituale della distribuzione del pane benedetto, usanza che trova origine in uno dei miracoli che la tradizione tramanda essere avvenuti nel Santuario. Si narra infatti che, dopo l’apparizione della Vergine alla giovane Andreana nei pressi dell’edicola raffigurante la Madonna, gli operai che stavano lavorando per ripulire l’edicola, non avendo cibo, interruppero il lavoro. Poco dopo arrivò una grande quantità di pane, che li sfamò tutti: da qui il cosiddetto “miracolo del pane”.

Ma i festeggiamenti in onore di San Giorgio domenica prossima avranno inizio già alle ore 8 quando dal Santuario partirà il Trekking di San Giorgio a cura dell’Associazione escursionistica Tavernelle Cammina. Un percorso ad anello di circa 15 chilometri alla scoperta delle bellezze paesaggistiche delle antiche Vie del Calcinaio.

Alle 11,30 come detto la Santa Messa a cui seguirà la benedizione degli zaini dei pellegrini e la Vestizione dei Confratelli della Confraternita del SS. Sacramento e della Buona Morte che condurranno la Processione con la statua del Santo seguita da otto cavalli. Successivamente la distribuzione del pane di San Giorgio ai partecipanti.

Nel pomeriggio, a partire dalle ore 16, nell’area verde mercatino e attività ludiche, tra cui il laboratorio didattico “Ad ognuno il suo drago” per bambini dai 6 agli 11 anni. Dalle 16 alle 18 un calessino trainato da un pony farà effettuare passeggiate intorno al Santuario. Chiuderà i festeggiamenti alle ore 19 il concerto della Banda di Pietrafitta “Corpo bandistico Lo Smeraldo”.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail