Perugia, l’associazione Iacact incontra gli studenti

PERUGIA – Giovedì 21 marzo l’associazione no profit IACACT ha incontrato gli studenti dell’ Istituto Comprensivo Perugia 15 di Piccione (Pg)  in una giornata dedicata allo sport ed al mondo del volontariato.  I valori dello sport è il nome dell’iniziativa a cui hanno partecipato oltre 140 studenti ed i loro insegnanti nella sola mattinata ed ha coinvolto anche il presidente dell’associazione no profit IACACT Daniele Mariani e 2 volti noti dello sport umbro e nazionale: la giocatrice professionista di pallavolo della Bartoccini Volley Melissa Donà e lo scalatore in carrozzina Luca Panichi. Il progetto, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, patrocinata dal CONI Umbria, CIP Umbria, Università degli Studi di Perugia, Università per Stranieri di Perugia e la Fondazione Candido Cannavò, è partito nel gennaio 2018 con l’iniziativa pilota presso la scuola “Cavour Marconi Pascal” ed ha partecipando, come prima associazione umbra, alla rassegna di Sanremo per il Sociale nel febbraio 2018. “Lo scopo del progetto- ha dichiarato Daniele Mariani- è favorire processi di integrazione e di educazione diretta attraverso lo sport: l’obiettivo è richiamare alla coscienza ed alla responsabilità sociale, attraverso l’impatto che lo sport ed i suoi valori hanno sulla comunità. E’ importante far tornare i tanti esempi positivi sportivi della nostra città tra la gente e soprattutto tra i giovani”.
La giornata si è svolta attraverso la formula interattiva dell’incontro/dibattito, dove gli atleti hanno raccontando le loro storie, hanno risposto alle domande degli studenti ed hanno condiviso quelle esperienze sportive ed umane che li hanno resi protagonisti nello sport: “Lo sport è un veicolo per far maturare valori autentici di vita – ha commentato lo scalatore Luca Panichi- di capacità di relazione, di voglia di superare le difficoltà e di migliorarsi. Non esiste l idea di non potercela fare, ma semmai la possibilità di trovare rimedi. Amare la vita è viverla con le proprie passioni, esercitandole e condividendole”. Grazie ai percorsi pregressi operati dagli insegnati di approfondimento in classe, i giovani studenti e studentesse della scuola di Piccione hanno potuto approfondire non solo le discipline paralimpiche ma hanno potuto condividere momenti significativi con i protagonisti parlando di valori, rispetto, spirito di sacrificio che sono aspetti fondamentali della carriera sportiva di un atleta. “E’ stata una bellissima esperienza- ha dichiarato la pallavolista Melissa Donà- un bel momento per parlare di sport ma anche di condivisione e diversità. I ragazzi sono stati davvero bravi, partecipi ed attenti. Aver condiviso questo momento con Luca che ha la capacità contagiosa di vedere e far vedere il bicchiere sempre mezzo pieno, trasmette una positività contagiosa!”
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail