Trasimeno, tornano i campus @pprendo Attività per i ragazzi con difficoltà di apprendimento

TRASIMENO – Partiti nel lontano 2008, i Campus residenziali @pprendo sono diventati un punto di riferimento per i ragazzi con difficoltà di apprendimento e per le loro famiglie. Una formula di successo che è in grado di stimolare l’autostima dei ragazzi e favorire la motivazione e l’accettazione di sé attraverso lavori di gruppo e attività ludico-ricreative.

La proposta di percorsi motivanti e di sperimentata efficacia, mira non soltanto all’autonomia nello studio, ma anche a creare momenti di condivisione della difficoltà e di crescita reciproca. All’attività didattica, che prevede l’introduzione di strumenti compensativi e strategie di studio, si affiancano attività di tipo psicologico e ludico-terapeutiche. Anche quest’anno perciò i Campus @pprendo, giunti alla nona edizione, ripropongono una motivante e divertente esperienza educativa che permette ai ragazzi di trascorrere una settimana tra i loro coetanei in un contesto ludico e in luoghi immersi nella natura che favoriscono la serenità necessaria per l’apprendimento. Sono tre le proposte organizzate dall’Aid Umbria (Associazione italiana dislessia), in collaborazione con l’associazione InformalMente e con il Centro Fare, coordinate da Marina Enza Locatelli, fondatrice della sezione Aid di Perugia, che si svolgeranno in Umbria: il Radio Campus che è rivolto sia ai bambini JUNIOR, frequentanti la scuola secondaria di primo grado, sia ai ragazzi SENIOR frequentanti la scuola secondaria di secondo grado e si articola in due momenti: dal 26 giugno al 2 luglio e dal 28 agosto al 3 settembre 2016. L’altra offerta formativa è il Campus Informatica Amica che si svolgerà da domenica 10 a sabato 16 luglio 2016 per i bambini che hanno frequentato la classe quinta della scuola primaria e alla prima classe della scuola secondaria di primo grado. La particolarità di questi campus è la specificità delle attività proposte, rinnovate di anno in anno.

Quest’anno difatti, pur non tralasciando un’offerta completa legata a tutte le discipline, le attività del Campus @pprendo si concentreranno sulla presentazione di strumenti tecnologici e delle più moderne strategie per la comprensione, incluso l’inglese. Inoltre i tutor esperti e i docenti si avvarranno di strumenti e software specifici che hanno riscosso già molto successo negli anni precedenti, come: sintesi vocale, libri digitali, software per la costruzione di mappe al computer, internet, dizionari digitali. Anche quest’anno i campus si avvalgono dei professionisti del Centro Fare, centro specialistico sull’apprendimento, struttura accreditata dal Servizio Sanitario Nazionale. Durante l’attività didattica i ragazzi verranno divisi in piccoli gruppi per fasce d’età e competenze. Partecipando ai laboratori informatici, riusciranno a sperimentare un senso di autoefficacia che permetterà alla strategie acquisite di configurarsi come una preziosa risorsa per aumentare la fiducia verso se stessi. L’attività didattica e le ore di lezione-laboratorio si articolano in 5/6 ore giornaliere e mirano alla realizzazione di prodotti multimediali, accompagnati da momenti di riflessione e confronto fra i ragazzi e gli adulti presenti. Alcuni momenti della giornata saranno dedicati all’attività specifica del campus con proposte didattiche e strumenti compensativi specifici per la matematica e l’inglese mentre i momenti ricreativi saranno caratterizzati da attività e giochi animati da esperti educatori che supervisioneranno tutte le attività. La giornata finale prevede inoltre un incontro con i genitori sull’andamento del progetto Queste esperienze sono di tipo residenziale con arrivo la domenica e partenza il sabato successivo. I ragazzi saranno ospitato presso l’agriturismo Villa Martis, in piena campagna nei pressi del Trasimeno, circondati da numerose aree archeologiche e a poca distanza dai centri di principale interesse come Perugia e Cortona. Tra gli obiettivi vi è anche quello di facilitare e coadiuvare la famiglia nel difficile compito di sostenere il proprio figlio nel percorso scolastico e di promuovere un linguaggio comune tra famiglia, clinici e insegnanti. In programma anche campus non residenziali dedicati a percorsi di autonomia nello studio, recupero materie e preparazione per l’ingresso al nuovo anno scolastico.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>