Federico Angelucci a Sanremo: il cantante di Foligno piace a Baglioni. Il suo singolo spopola sui social

Federico Angelucci, il cantante di Foligno vincitore dell’edizione 2018 di “Tale e Quale Show”, parteciperà a Sanremo Giovani. Inizialmente escluso dai ventiquattro artisti in gara, il talento umbro è stato ripescato, a sorpresa, dal direttore artistico Claudio Baglioni, dopo l’esclusione del brano di Laura Ciriaco per il plagio della canzone presentata.
L’annuncio in un comunicato ufficiale della Rai: “Al posto di Ciriaco entra tra i 24 finalisti di Sanremo Giovani, su decisione del Direttore Artistico Claudio Baglioni e della Commissione musicale, Federico Angelucci con il brano “L’uomo che verrà”.
E così per l’artista folignate si avvera il sogno del festival più importante della canzone italiana, anche se per arrivare sul palco dei big dovrà superare proprio le selezioni finali di Sanremo Giovani, in programma il 20 e 21 dicembre, in prima serata su Rai Uno, con la conduzione di Pippo Baudo e Fabio Rovazzi dal Casinò di Sanremo.
Evidentemente Angelucci era già tra i cantanti scelti da Baglioni, che alla prima occasione utile l’ha voluto in gara. Il brano che presenterà s’intitola “L’uomo che verrà”, una canzone inedita, profonda e sofisticata, uscita il 14 dicembre scorso su iTunes, prima di sapere che avrebbe partecipato a Sanremo. Il singolo è stato accolto con calore dal pubblico, soprattutto sui social dove sta spopolando.
La notizia dell’accesso di Angelucci al festival più è stata accolta con grande entusiasmo dai fan, delusi dall’esclusione iniziale del loro beniamino, che aveva invece letteralmente trionfato nella trasmissione di Carlo Conti “Tale e Quale Show”, mettendo in mostra tutto il suo talento.
Entusiasmo anche a Foligno, sua città natale: Angelucci è il primo folignate ad arrivare a Sanremo. E a Cascia, sua città d’adozione dopo lo straordinario concerto-spettacolo di solidarietà che lo stesso Angelucci ha organizzato e condotto, lo scorso 22 settembre, davanti alla basilica di Santa Rita, in occasione dell’apertura del centro di riabilitazione ospedaliera dopo il sisma del 2016.

Clicca qui per ascoltare L’uomo che verrà

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>