Nel cuore di Perugia per sei giorni la Grande Fiera di Pasqua

PERUGIA. – Il centro storico di Perugia ha aperto il lungo weekend di festa con l’inaugurazione, sabato 20 aprile, de La grande fiera di Pasqua, evento alla quinta edizione che segna un po’ il risveglio della città in primavera, in scena fino a giovedì 25 aprile. Colori, sapori e profumi si mescolano tra le vie e le piazze dell’acropoli grazie alla ricca offerta dei circa 80 espositori selezionati, provenienti da tutta Italia e dall’estero, che tra i banchi propongono articoli di artigianato, enogastronomia, piante e fiori, oggettistica, street food e tante curiosità.

In molti, fin dalla prima giornata non hanno perso l’occasione di curiosare tra i banchi alla ricerca di idee regalo, oggetti per abbellire la casa e il giardino, o arricchire la tavola.

Al taglio del nastro dell’evento, organizzato dall’associazione degli artigiani FareFacendo con la collaborazione del Consorzio Perugia in centro, ha partecipato l’assessore a commercio e artigianato del Comune di Perugia Cristiana Casaioli. Con lei il presidente di FareFacendo Marco Brilli e Teodoro Amelia in rappresentanza del Consorzio Perugia in centro.

Il cuore della città, dunque, propone a cittadini e turisti la grande fiera, sempre più curata nella sua proposta. In particolare, corso Vannucci e piazza della Repubblica ospitano produzioni artigianali, articoli per la casa, gioielli, piante e fiori, mentre piazza Matteotti fa spazio ai piaceri della tavola con la gastronomia. La novità di questa edizione 2019 è rappresentata dall’area streetfood allestita in piazza Italia in cui si possono trovare prelibatezze regionali come arancini, cannoli siciliani, olive ascolane, arrosticini, focaccia e farinata genovese, frittura di pesce, birra e vino. L’artigianato trova invece posto anche sotto ai portici del palazzo della Provincia.

“È il primo evento dell’anno come mostra mercato – ha commentato l’assessore Casaioli – importantissimo per la città. Credo che questa fiera, insieme a quella dei morti, sia diventata molto attrattiva”.

“Siamo arrivati alla quinta edizione – ha aggiunto Marco Brilli –, è un progetto impegnativo, però poi lo sforzo è ampiamente ripagato dal colpo d’occhio, dall’interesse di cittadini e turisti, siamo molto soddisfatti. Abbiamo 80 stand, tante categorie merceologiche, dai fiori ai saponi, ai tessuti provenzali, e la consapevolezza che gli espositori tornano volentieri a Perugia. La fiera di Pasqua segna il momento per iniziare la stagione di fiere e mercati, è una grande festa”.

Per informazioni: www.farefacendo.it e pagina Facebook FareFacendo.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail