Orvieto, il Pd ricandida Germani. Bocci: “Al lavoro per l’unità del partito”

Con il voto dei membri del Coordinamento Comunale, il Partito Democratico di Orvieto, ha approvato la proposta di candidatura del sindaco Giuseppe Germani alle prossime elezioni amministrative di maggio. 

Alla presenza del segretario regionale, Gianpiero Bocci e del vice segretario, Francesco De Rebotti, i rappresentanti del Pd orvietano, hanno sostenuto l’impegno di avviare un percorso condiviso per la composizione di una coalizione che possa unire alle forze del centro sinistra una forte rappresentanza civica e democratica che si opponga con tenacia alla deriva del populismo, della paura e della protesta priva di contenuti. 

Il Centro sinistra ad Orvieto – ha le capacità e la forza di presentarsi ai cittadini con un progetto e un programma chiaro, coerente e capace di misurarsi con le necessità della comunità locale, forte di un’esperienza amministrativa che ha risanato un Comune fatto sprofondare dal centrodestra nelle difficoltà e nel dissesto economico e che oggi candida il vice-sindaco di allora.  Nel merito delle decisioni assunte dal Coordinamento comunale del Partito democratico di Orvieto, il segretario regionale del Pd, Gianpiero Bocci, pone l’evidenza sulla necessità: “di aprire una fase aggregante del percorso elettorale che vedrà impegnato il Pd e il centrosinistra alle prossime elezioni comunali. Oggi il Partito democratico di Orvieto ha sicuramente la necessità di trovare l’armonia e l’equilibrio per affrontare questo percorso con la massima condivisione possibile. Va chiarito che nella riunione del coordinamento comunale di Orvieto non c’è stato nessun commissariamento del segretario e della segreteria locale, ma la decisione di assumermi personalmente la responsabilità dell’organizzazione della lista del Pd a garanzia di tutte le componenti dell’assemblea. Fin dai prossimi giorni sarà mio personale impegno quello di lavorare all’unità del Partito democratico di Orvieto ritrovando quel dialogo e quel confronto che permetterà al centrosinistra di costruire, insieme alle forze civiche, una compagine che possa confermarsi al governo della città”

Da ultimo, in riferimento ad alcune notizie relative ai rilievi del sondaggio elettorale, il segretario regionale precisa che: “i risultati riportati da alcuni organi di informazioni sono del tutto infondati”. Ad oggi, l’esito del sondaggio commissionato dal Pd Regionale fotografa una situazione favorevole al centrosinistra, segando un recupero di almeno cinque punti percentuali che permettono, così, di superare la compagine di centrodestra.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail