Spello, il prefetto visita la città e si rafforza il patto per sicurezza

SPELLO – Il Prefetto di Perugia Claudio Sgaraglia questa mattina si è recato in visita istituzionale al Comune di Spello dove è stato accolto dal sindaco Moreno Landrini, dal vice sindaco Gian Primo Narcisi e dell’assessore Flavio Righetti; presenti anche il capitano della Compagnia dei Carabinieri di Foligno Angelo Zizzi, il maresciallo della stazione di Spello Massimo Trementozzi e il comandante della Polizia Locale di Spello Giancarlo Meniconi. L’incontro, iniziato con una visita ai preziosi beni custoditi all’interno del Palazzo comunale, si è svolto in un clima costruttivo e di cordialità.
Il primo cittadino, nel ringraziare il Prefetto per l’attenzione dimostrata alle realtà locali anche con visite finalizzate alla maggiore conoscenza del territorio, ha presentato Spello, una città nel tempo ha mantenuto l’equilibrio tra ambiente naturale e urbano, sviluppando un tessuto socio-economico in cui l’agricoltura di pregio, l’artigianato e il turismo sono leve fondamentali. Tra le tematiche toccate, il sindaco ha evidenziato anche le criticità di alcune piccole e medie aziende del territorio. La visita ha rappresentato inoltre l’occasione per riaffermare la stretta collaborazione tra Prefettura e Comune, in particolare sull’aspetto della sicurezza del territorio, intesa formalizzata lo scorso mese di settembre con un protocollo entrato proprio in questi giorni nella fase operativa. Il Prefetto Sgaraglia, si è intrattenuto molto cordialmente con gli amministratori e i responsabili di area comunali, e ringraziandoli per il servizio a favore dell’interesse pubblico, ha rinnovato la collaborazione e il sostegno della Prefettura a eventuali necessità della comunità locale.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>