Ast, presidio di solidarietà di Cgil, Cisl e Uil davanti alla prefettura di Perugia, corteo anche a Firenze

Ferma condanna della Cgil, Cisl, Uil Umbria per i fatti avvenuti a Roma davanti all’ambasciata tedesca, dove sono stati picchiati alcuni lavoratori dell’Ast e i sindacalisti che manifestavano assieme a loro. “Lavoratori –hanno precisato- colpevoli solo di aver manifestato per difendere il proprio posto di lavoro. Difesa che in Umbria è diventata un’emergenza molto più ampia di quella manifestata dai lavoratori della ThyssenKrupp. Un’emergenza vera, quella del lavoro, che viene sottovalutata a tutti i livelli. Dopo aver visto perdere migliaia di posti di lavoro e chiudere centinaia di fabbriche”.

Questo ciò che hanno espresso i rappresentati di Cgil, Cisl e Uil Umbria che, appena saputo ciò che era accaduto a Roma, hanno manifestato sotto la prefettura e si sono incontrati con il vice Prefetto di Perugia.

“Sarebbe veramente ora che si assuma una responsabilità vera e si dia risposte ai lavoratori, alle loro famiglie e alla comunità ternana tutta” hanno ribadito le organizzazioni sindacali, che vogliono che il Governo chiarisca la propria posizione circa l’importanza e la strategicità di questo polo produttivo.

Le organizzazioni sindacali si sono impegnate a continuare a stare vicino a questi lavoratori che si trovano a vivere una tragica situazione in quanto subiscono l’incertezza lavorativa e salariale. Condannano, inoltre, ogni tentativo di dirimere la controversia con il ricorso alla sopraffazione e alla violenza. L’auspicio è che i soggetti coinvolti trovino strategie e risorse per creare certezze. A partire dal Governo.

Queste preoccupazioni sono state trasmesse dalle organizzazioni sindacali al Vice Prefetto di Perugia, che si è impegnato a trasferire tali contenuti agli organi competenti.

Intanto anche a Firenze questo pomeriggio un gruppo di un gruppo di una ventina di persone ha sfilato per le vie della città con bandiere rosse e ‘no tav’, gridando slogan di solidarietà con i lavoratori dell’Ast di Terni dopo gli incidenti di oggi a Roma. I manifestanti hanno inneggiato allo sciopero generale e hanno annunciato una nuova manifestazione in occasione dello sciopero del 14 novembre.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>