Due eugubini protagonisti del concerto per l’apertura del Giubileo Al Pantheon l'esibizione dell'Ensemble vocale Libercantus, diretta dal maestro Vagnetti

GUBBIO – Ci sarà anche un po’ di Gubbio nel concerto del “Festival  D’UmbriAnticaMusica”, in programma lunedì 7 dicembre alle 18 al Pantheon, a Roma, in occasione dell’apertura del Giubileo Straordinario della Misericordia. Verrà presentato un programma di musiche mariane, dal titolo Ave donna santissima, un excursus storico con brani di musica medievale, rinascimentale e del secolo appena trascorso, proposti dall’Ensemble Vocale Libercantus, diretta dal Maestro Vladimiro Vagnetti, che vede, tra le sue fila, anche due cantori eugubini, Lucia Paffi e Paolo Pizzichelli.

Formula particolare, quella proposta per l’occasione, per la direzione artistica di Francesco Cardoni, che pone l’accento sui testi dei componimenti, una vera e propria “Meditazione in forma di concerto”, come recita il sottotitolo. “Da Turista a Pellegrino”, recita così il titolo dato alla serie di eventi promossi all’interno dell’antichissimo Tempio romano (costruito al tempo del primo Imperatore, Augusto, e dedicato, inizialmente, a tutti gli Dei venerati nella Roma Imperiale, prima di diventare l’attuale Basilica di S. Maria ad Martyres e luogo dove riposano i Re d’Italia e artisti come Raffaello Sanzio) in occasione di questo primo periodo, inaugurale, dell’Anno Giubilare Straordinario della Misericordia: l’intento è quello di non veder trasformata Roma, e l’Anno Santo in particolare, in un semplice andirivieni di turisti da tutto il mondo; da qui la proposta fatta, dalla Direzione Artistica di D’UmbriAnticaMusica, al Cerimoniere del Pantheon, per un concerto che non si fermi al semplice ascolto del fatto artistico, ma che sottolinei, pur senza appesantire l’Evento, il contenuto dei brani proposti. I testi di commento, scritti dallo stesso Francesco Cardoni, saranno tradotti, in simultanea, in inglese, grazie alla collaborazione dell’eugubina Antonella Sannipoli, coadiuvata, per l’occasione, dagli allievi dell’Indirizzo Artistico dell’Istituto d’Istruzione Superiore’ G. Mazzatinti’. Operazione, quest’ultima, resa necessaria dall’internazionalità dell’evento e dalla sicura presenza di pellegrini provenienti, per l’occasione, da ogni parte del mondo. Questo, lo vogliamo sperare, anche al di là dei tragici fatti di Parigi, che, già in queste ore, condizionano, non poco, le presenze e l’afflusso di turisti nella capitale.

Il concerto che, proposto da D’UmbriAnticaMusica, ha una forte connotazione, dal punto di vista artistico, umbra ed eugubina in particolare, ha anche il patrocinio dell’Associazione Maggio Eugubino. La Pro Loco cittadina ha, da sempre, una propria sezione romana, il C.R.A.M.E.: il concerto potrà anche essere occasione d’incontro fra concittadini, nei giorni dell’Immacolata e in questo, particolare, inizio dell’Anno Giubilare Straordinario della Misericordia.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>