Ex Novelli, i lavoratori umbri dicono sì all’accordo 105 i voti favorevoli, 88 i contrari, 8 gli astenuti. Il No si è imposto negli uffici amministrativi di Terni

SPOLETO – Approvata dai lavoratori di siti umbri di Alimentitaliani, anche se con un margine contenuto, l’ipotesi di accordo firmata nei giorni scorsi da azienda e sindacati nell’ambito della vertenza del gruppo alimentare ex Novelli. Al referendum hanno infatti prevalso i sostenitori del il sì all’intesa, con 105 voti, contro gli 88 del no (otto gli astenuti). In particolare nel sito di Spoleto sono stati registrati 50 sì e 38 no, (sei astenuti), ad Amelia 26 sì e 18 no, nel sito di Casalta 16 sì e un astenuto. Il no, con 32 voti, si è invece imposto negli uffici amministrativi di Terni (11 i sì e un astenuto), in particolare tra i lavoratori che l’azienda, dopo la sospensione dello sciopero cui gli stessi dipendenti avevano aderito durante la vertenza, ha posto in ferie forzate fino al 14 maggio.

Nei prossimi giorni i referendum si svolgeranno anche negli altri siti aziendali di Lombardia e Lazio. L’accordo siglato al ministero dello Sviluppi economico prevede un piano industriale, necessario a risollevare le sorti del gruppo, e un piano sociale per limitare riorganizzazione ed esuberi, anche con l’utilizzo degli ammortizzatori sociali.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>