Piace lo sballo, ma che sia leggero: 296 segnalati nel 2017

TERNI – Ai ternani, e non solo, piace sballarsi, ma con moderazione. 296 persone sono però finite ugualmente nei guai con una segnalazione alla Prefettura per detenzione di sostanze stupefacenti, destinate all’uso personale.

Nel 2016 erano state circa 100 in meno. 237 italiani e 59 stranieri trovati con in tasca marijuana, cocaina, fino a droghe più pesanti come mdma e chetamina.

Ed ogni anno è sempre lei la regina delle droghe: l’hashish. Una droga antica ma ancora molto venduta sulla piazza ternana.

Piazza che trova terreno fertile tra gli uomini: 260 a farne uso e ad esser stati segnalati. Ma anche le donne non scherzano, 36 sono state segnalate alla Prefettura.

Numeri in crescita quelli che riguardano i minori. 39 ragazzi, di cui 35 maschi  4 femmine sono stati beccati con droghe in tasca. Ma attenzione però a non confondere la segnalazione con la denuncia.

E’ la detenzione per uso personale di stupefacenti a comportare la segnalazione al prefetto e l’attivazione del procedimento sanzionatorio previsto dalla legge.

Quando la droga sequestrata dalle forze dell’ordine e inviata al laboratorio analisi, ha un quantitativo di principio attivo inferiore a quello previsto dal Ministero della Salute nel 2006, scatta solo la segnalazione alla Prefettura.

La procedura si complica se quel principio attivo non rispetta i canoni di legge, quindi, in questo caso, scatta la denuncia.

I numeri parlano chiaro e sono in crescita di anno in anno.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>