Un’app per rivoluzionare il mondo dell’agricoltura Prezzi dei prodotti, idee, segnalazioni e altre novità: tutto questo ora sarà possibile grazie alla tecnologia “TerraInnova”

TODI – Il settore agricolo sta andando incontro a una vera rivoluzione grazie all’aiuto della tecnologia. Questo è stato il tema centrale discusso in un incontro tenutosi presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “Ciuffelli-Einaudi” di Todi, dal titolo “Giovani agricoltori, il futuro è oggi: è arrivata l’App TerraInnova”. L’iniziativa è stata promossa da Coldiretti Umbria, Coldiretti Marche e Coldiretti Giovani Impresa, nell’ambito del progetto Terra Terra realizzato da Coldiretti nazionale con il contributo finanziario della Commissione Europea. In questo contesto è stata presentata la App TerraInnova creata da Coldiretti e incentrata sullo sviluppo rurale. L’applicazione si rivolge al mondo dei giovani intenzionati ad avvicinarsi al settore agricolo, alle imprese che già vi operano e a tutti gli altri imprenditori interessati. Lo scopo di questa App è quello di supportare le attività attraverso una serie di specifici servizi integrati online, visionabili sugli smartphone, che vanno dal monitoraggio dei prezzi dei prodotti agricoli alla simulazione di validità di idee imprenditoriali, dalle segnalazioni per criticità e degrado fino all’aggiornamento sulle opportunità di finanziamento dei Programmi di Sviluppo Rurale. Proprio su questo aspetto, spiega Coldiretti, è possibile rilanciare il settore agricolo grazie alle opportunità concesse tramite finanziamenti regionali cofinanziati dall’Unione Europea per iniziare l’attività ed effettuare investimenti aziendali, con le campagne che possono offrire prospettive di lavoro anche ai giovani che vogliono intraprendere l’attività agricola con idee innovative. Durante l’incontro, un focus specifico è stato dedicato anche all’agricoltura di precisione che, nonostante sia ancora agli albori nel nostro Paese, potrebbe svolgere da qui a poco un ruolo primario. L’utilizzo dei droni, di sistemi GPS e di altre nuove competenze potranno permettere di  migliorare la produttività agricola, elevando gli standard qualitativi dei prodotti, ottimizzando i costi di produzione e riducendo l’impatto ambientale. Tra i partecipanti all’evento erano presenti i delegati regionali Coldiretti Giovani Impresa di Umbria e Marche Elena Tortoioli e Paolo Guglielmi, i presidenti regionali Coldiretti Albano Agabiti e Tommaso Di Sante, il responsabile politiche economiche Coldiretti nazionale Stefano Leporati e il docente di Economia e Politica Agraria all’Università di Perugia Angelo Frascarelli. Inoltre hanno anche aderito all’appuntamento oltre 200 giovani imprenditori umbri e marchigiani e gli studenti dell’Istituto tuderte.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>