La Sir Safety torna domani al lavoro per preparare la prima di campionato

PERUGIA – Ha fatto ritorno nella serata di ieri a Perugia la Sir Safety Conad.

Dopo la sconfitta nella finale di Supercoppa contro Modena, lunedì di riposo per i Block Devils che cominceranno domani la preparazione in vista dell’esordio in SuperLega domenica 2 ottobre a Piacenza.

Sarà necessario voltare prontamente pagina in casa bianconera e cancellare l’amarezza per la sconfitta in volata di ieri sera al PalaPanini al termine di un match che ha visto ancora un volta la squadra mancare il colpo del ko e soprattutto la prima vittoria per la società.

Il tempo fortunatamente gioca in favore di Perugia che nella due giorni della Supercoppa ha dimostrato seppure non con continuità, importanti qualità e soprattutto ampi margini di miglioramento.

Sono del tecnico Boban Kovac e del capitano Emanuele Birarelli le parole che chiudono definitivamente la parentesi Supercoppa. Parole dalle quali ovviamente si evince la delusione per aver mancato d’un soffio la conquista del trofeo:

“Ha vinto Modena – spiega l’allenatore serbo – brava anche a sfruttare il fatto giocare in casa in particolare con i suoi tanti battitori in salto. Credo che noi abbiamo fatto lo stesso una grandissima partita, mostrando a tratti una pallavolo molto buona. Ce la siamo giocata fino alla fine, pagando a caro prezzo qualche errore ed indecisione di troppo. È un vero peccato perche siamo una buona squadra e lo abbiamo dimostrato in campo. Sappiamo quali sono i nostri problemi, dobbiamo migliorare e nasconderli. Ma soprattutto dobbiamo essere più decisi ed affamanti in certi momenti, alla fine ieri è mancato proprio questo”.

“La partita da giocare era questa”, conferma Birarelli. “In casa loro, contro una squadra organizzata e piena di giocatori di talento, abbiamo portato il match al quinto set ed anche iniziato il tie break con molto coraggio. Ci sono mancati i cinque minuti finali e loro ci hanno ripreso, anche se poi abbiamo pure avuto un match point. Mi dispiace molto perché mancava veramente poco e sarebbe stato un bel colpaccio vincere a Modena ed alzare la coppa. Non possiamo far altro che continuare a lavorare per alzarla in futuro. In generale credo che nella due giorni del PalaPanini abbiamo offerto una bella pallavolo, anche se non sempre con continuità. C’è chiaramente da lavorare, abbiamo margini di miglioramento importanti e sarebbe strano il contrario visto che è settembre. Adesso c’è ovviamente amarezza, ma da domani guardiamo avanti per l’inizio del campionato”.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>