Calcio dilettanti, per il Fontanellebranca altra severa lezione

Non sembra essere decisamente iniziata sotto i migliori auspici l’avventura del Fontanellebranca nel campionato di Eccellenza. Forse i problemi non sono effettivamente quelli che i risultati fanno pensare, ma c’è un dato che deve necessariamente far riflettere: i 9 gol subiti in appena 140′, roba quantomeno da far scattare un campanello d’allarme. Tuttavia al Santa Barbara si è visto un Bastia degno del ruolo di capolista che attualmente riveste, vale a dire una squadra molto concreta, capace di segnare ben tre reti nel corso del primo tempo. Due di queste portano la firma di Nunzio Majella, attaccante navigato e probabilmente di categoria superiore. Bella la seconda rete, realizzata con un bel tiro a rientrare che non ha lasciato scampo a Lapazio. Il 4-2-3-1 di Andrea Lisarelli non ha dato le dovute risposte, eccezion fatta per i minuti iniziali, quando i bastioli hanno un po’ faticato ad avvicinarsi all’area di rigore avversaria. Ma già al 18′ l’incontro è di fatto finito, con il primo acuto di Majella, bravo a sfruttare errore difensivo dei brancaioli. Il Bastia poi andrà a segno con Stirati e nuovamente Majella, che fa calare il gelo sullo stadio. Nella ripresa c’è spazio per il gol della bandiera realizzato dai padroni di casa con Alessio Radicchi, che gira di testa in rete un cross preciso di Giordano Radicchi. A due minuti dallo scadere è invece Ceccarelli a chiudere i conti. Un 4-1 forse ingeneroso per i biancoblu ma che deve far riflettere: in Eccellenza qualsiasi errore, anche leggero, non viene perdonato. Mister Lisarelli ha così commentato: “In certi momenti abbiamo la sensazione netta di essere impotenti di fronte a ciò che ci accade intorno. Penso ai tre gol subiti nella seconda parte del primo tempo, ma anche a quello del 4-1 arrivato appena dopo aver riacceso una fiammella di speranza. Il fatto è che come stacchiamo la spina, anche un solo istante, gli altri ci fanno male. La categoria è questa ma bisogna cambiare rotta e in fretta, altrimenti la strada diventa troppo impervia. Il risultato è troppo ampio, spero quantomeno di poter ripartire dal secondo tempo dove per intensità e azioni abbiamo mostrato di avere comunque qualcosa da poter dire anche contro un avversario di caratura come il Bastia. È un momento duro, ma la fiducia non deve mai veni meno, anche se è naturale essere un po’ preoccupati”. Dall’altra parte Luca Grilli si mostra quasi sorpreso dal primato in classifica: “Non era negli obiettivi di inizio stagione, ma siamo ben contenti che la classifica dica questo. A Branca è dura giocare per tutti ma siamo stati bravi a sfruttare tutte le occasioni avute nella prima frazione, dove ci siamo mostrati cinici e spietati. Nella ripresa era naturale concedere qualcosa al Fontanelle e per fortuna abbiamo preso gol quando ormai mancavano pochi minuti dal termine, impedendo loro di rientrare in partita. Stiamo facendo ottime cose, ma il nostro obiettivo rimane quello di puntare a un buon piazzamento, evitando i patemi dei play-out come successo lo scorso anno”.

FONTANELLE BRANCA – BASTIA 1-4
FONTANELLE BRANCA (4-2-3-1): Lapazio; Radicchi G., Ercoli, Francioni R., Gaggiotti A.; Gnagni, Bettelli (19’ st Radicchi A.); Cacciamani, Marchi (34’ st Passeri), Montanari (1’ st Battistelli N.); Francioni E. A disp.: Tasso, Ghirelli, Gambini, Pierotti. All.: Lisarelli.
BASTIA (4-3-3): Braccalenti; Ziarelli, De Rosa, Zanchi, Ceccarelli; Marchetti, Benedetti, Montanucci (7’ st Cioli); Stirati (26’ st Battistelli M.), Majella (42’ st berettoni), Bura. A disp.: Magrini, Muzhani, Trecchiodi, Guerri. All.: Grilli.
ARBITRO: Moretti di Città di Castello.
Guardalinee: Crostella e Bacci.
MARCATORI: 18’ e 40’ pt Majella (B), 34’ pt Stirati (B), 37’ st Radicchi A. (FB), 43’ st Ceccarelli (B).
NOTE: Spettatori 250 circa. Ammoniti: Marchi (FB), Gnagni (FB), Stirati (B), Cacciamani (FB), Ceccarelli (B). Angoli: 5-0 per il Fontanelle Branca. Recupero: pt 1’, st 4’.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>