Campagna “Adotta un museo”: presentazione dell’importante restauro di un’opera danneggiata dal terremoto 2016

SPOLETO – Martedì 8 gennaio, alle ore 16, sarà presentato al Salone dei Vescovi del Palazzo arcivescovile di Spoleto, sede del Museo Diocesano, il restauro di una preziosa scultura lignea del XVI secolo proveniente dalla chiesa di San Pellegrino di Norcia quasi crollata a seguito del sisma del 2016.

Grazie all’iniziativa “Adotta un museo”, promossa da ICOM Italia (International Council of Museums) a favore dei Musei danneggiati dai disastri naturali, un aiuto concreto è stato fornito a quelle strutture che si trovano in situazioni di grave emergenza. In particolare, è stato dato sostegno ai Musei per la ripresa dei servizi, per la valorizzazione delle loro collezioni e dei territori di riferimento e naturalmente per il restauro e il recupero degli edifici e delle opere d’arte.

Il Museo Bagatti Valsecchi di Milano ha confermato da subito il suo sostegno al Museo Diocesano di Spoleto, dove sono confluite numerose opere provenienti dalle chiese crollate o gravemente danneggiate.

Martedì 8 gennaio, sarà presentato, alla presenza dell’Arcivescovo di Spoleto – Norcia Monsignor Renato Boccardo, il restauro della scultura lignea policroma, riccamente decorata in oro, la cui identificazione iconografica è oggetto di approfondimenti.

È prevista la partecipazione dell’Assessore alla Autonomia e Cultura di Regione Lombardia Stefano Bruno Galli, dell’Assessore Agricoltura, Cultura e Ambiente di Regione Umbria, Fernanda Cecchini e del Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, Marica Mercalli. L’intervento di restauro, avvenuto sotto la supervisione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, è stato realizzato da COO.BE.C. di Spoleto sulla base delle indagini condotte dal Laboratorio di Diagnostica Beni Culturali della Rocca di Spoleto.

Durante il pomeriggio sono previsti diversi interventi che analizzeranno la storia della scultura: Vittoria Garibaldi, Coordinatore regionale Umbria di ICOM Italia, illustrerà l’insolita iconografia della scultura femminile dalla particolare postura, Bruno Roberto Bruni, Capo Restauratore, analizzerà le diverse fasi del restauro e Giuliana Ericani, Coordinatore nazionale del Progetto “Adotta un Museo” di ICOM Italia, approfondirà l’impegno e l’attenzione di ICOM Italia nel sostenere le attività dei musei colpiti dagli eventi sismici del 2016.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>