Dimissioni Marini, Morroni (Fi): “Agonia politica e istituzionale”

 

PERUGIA – “L’Umbria si aspetta un segnale chiaro: la fine di questa legislatura”, a dirlo è Roberto Morroni, consigliere regionale di FI. “Ciò a prescindere dal garantismo, essenziale per il funzionamento di un sistema democratico. L’inchiesta sulla sanità umbra ha messo in luce una realtà inquietante e un potere politico spregiudicato e arrogante. Occorre recuperare, immediatamente, un profilo di piena credibilità e autorevolezza del governo regionale e questo compito spetta agli elettori. Nonostante le gravi motivazioni che avevano indotto la Presidente Marini a dimettersi, i voti espressi dalla maggioranza nel Consiglio regionale odierno, 11 voti favorevoli su 8 contrari, le hanno riconfermato la fiducia. Questo significa che la Presidente, rivendicando la propria autonomia, potrà decidere se confermare o ritirare le dimissioni. Un’occasione si è persa per riannodare un legame di fiducia con la società umbra. Un’agonia istituzionale che non tiene conto dei fortisegnali di stanchezza della comunità. Ribadisco, pertanto, che il ricorso alle elezioni anticipate rappresenta un passaggio traumatico, ma necessario ed ineludibile”.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail