Infrastrutture, Delrio chiama Trenitalia e Ntv per discutere di Alta velocità in Umbria

PERUGIA – In arrivo una convocazione di Trenitalia e Ntv al ministero delle Infrastrutture per parlare di Alta velocità in Umbria. E’ la novità emersa dalla risposta del ministro Graziano Delrio all’interrogazione presentata dalla parlamentare umbra Adriana Galgano, del gruppo Civici e Innovatori. Una convocazione che arriva “per capire che tipo di influenza e di impatto può avere sulle loro programmazioni un nuovo collegamento da Perugia in grado di ridurre notevolmente i tempi di percorrenza”. Delrio ah ricordato che si tratta di servizi a mercato e che il collegamento Frecciarossa su Perugia si potrebbe discutere direttamente con Trenitalia.

Delrio ha ricordato anche la necessità di “migliori e più completi collegamenti con la rete dell’Alta velocità nazionale” per quanto riguarda Perugia. Al momento i collegamenti con gli hub principali  sono garantiti dalla coppia di Intercity verso Roma, da quella verso Firenze via Terontola, dai Terni-Milano e dai Roma-Ancona via Foligno-Spoleto-Terni. Inoltre ci sono i Freccialink, ovvero i pullman che ogni giorno connettono la stazione di Fontivegge con quella di Santa Maria Novella, a Firenze, dove i passeggeri possono salire su un treno AV.

“Le sue parole – ha risposto Galgano – ci fanno ben sperare per l’allaccio dell’Umbria all’Alta Velocità direttamente da Perugia e le chiedo di verificarne la soluzione migliore il più velocemente possibile. Per la nostra regione, da sempre fortemente penalizzata sul fronte del trasporto ferroviario, è infatti un fattore altamente strategico che incide sulla qualità della vita dei cittadini, sull’economia, sul turismo e sull’università. L’ipotesi di anticipare il Frecciarossa da Arezzo a Perugia o Foligno, per esempio sarebbe anche una soluzione vantaggiosa dal punto di vista economico visto che permetterebbe di riempire il treno creando nuovo traffico di passeggeri. Invece che implementare i Freccialink che contribuiscono a intasare le nostre strade e ad aumentare l’inquinamento, è indispensabile individuare soluzioni per rendere competitivi e veloci i collegamenti ferroviari che producono effetti positivi per l’ambiente, la qualità della vita e l’economia”, ha spiegato la Galgano.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>