Marsciano, il centrodestra chiede più sicurezza: “Aumentare la videosorveglianza”

MARSCIANO – Il centro destra marscianese torna ad occuparsi della questione sicurezza, a fronte dell’aumento di furti, anche recenti, in tutto il territorio comunale, frazioni comprese. Potenziare il presidio del territorio e rafforzare il sistema di videosorveglianza, sono le proposte del capogruppo e consigliere Andrea Pilati, che, in merito, ha diffuso una nota stampa.

“Altri episodi spiacevoli si sono verificati di recente a Marsciano – l’incipit di Pilati – Il tema della sicurezza è sempre al centro delle nostre preoccupazioni,in quanto il livello percepito è sempre molto basso. Ancora furti nelle abitazioni, molti a dire il vero ce ne sono stati nei mesi passati; colpite sia le frazioni che Marsciano capoluogo. È sempre più difficile garantire un immediato intervento delle Forze di Polizia che, anche se chiamate tempestivamente, per questioni organizzative, non sono nelle condizioni di intervenire in tempi tali da impensierire i ladri. Probabilmente chi fa del furto un mestiere conosce bene queste ‘difficoltà’ e le sfrutta a proprio vantaggio”.

“Non sono solo i grandi furti a preoccupare, ma anche quelli di più piccola entità – continua il consigliere – Si sono verificati episodi come la rottura del vetro di auto ferme in prossimità delle scuole all’orario di uscita, o in sosta durante una visita ai propri cari al cimitero: pochi minuti e una precisa organizzazione delle tempistiche.
Tutti i cittadini devono prestare particolare attenzione a non lasciare in auto oggetti di valore, né farsi vedere a nasconderli. Questi fenomeni si potrebbero verificare con più facilità davanti ai supermercati, in prossimità di impianti sportivi o, come già successo, vicino alle scuole o ai cimiteri. Tutti posti in cui le soste sono brevi, ma comunque sufficienti ai ladri per rubare quanto trovano”.

“Dobbiamo necessariamente potenziare il presidio del territorio; devono fare la loro parte sia le istituzioni, sia gli stessi cittadini. Spontaneamente sono già nati alcuni gruppi in cui gli abitanti di uno stesso quartiere si confrontano, segnalano cose sospette ed avvisano in caso di furto; non sarà risolutivo, ma tenere alta la soglia di attenzione è comunque positivo. Per quanto riguarda invece le videocamere, servono più punti di videosorveglianza, magari ripristinando quelli già esistenti – ancora non è dato di sapere se le telecamere delle scuole elementari di Marsciano centro, come altre in giro per il territorio siano funzionanti o meno. A tal fine abbiamo richiesto la convocazione di una commissione per conoscere i dati sui rilevamenti compiuti da quelle già installate, che, giova ricordare, sono dotate di tecnologie di riconoscimento delle targhe, molto utili nel presidio del territorio, almeno in linea teorica”.

“Tolleranza zero verso il più piccolo di questi fenomeni – conclude Pilati – maggiori strumenti in campo per prevenire i furti rendendoli più difficoltosi, ma anche maggior supporto a Carabinieri e Polizia per aiutarli nel loro delicato compito, tutto per consentirci di stare più tranquilli nelle nostre case”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>