Museo di Palazzo Baldeschi al Corso, giornate ed orari di apertura straordinari in occasione delle prossime festività

 

PERUGIA – Il Museo di Palazzo Baldeschi si prepara alle prossime festività con giornate ed orari di apertura straordinari. Domani, 25 aprile e mercoledì 1 maggio gli spazi espositivi saranno visitabili in via eccezionale anche di mattina dalle 11.00 alle 13.30, oltre che nel pomeriggio dalle 14.30 alle 19.30. In occasione del Ponte, inoltre, il museo non effettuerà la consueta giornata di chiusura settimanale: lunedì 29 aprile resterà aperto nel pomeriggio dalle 15.00 alle 19.30.

Da Perugino a Burri, nello storico Palazzo in Corso Vannucci gestito dalla Fondazione CariPerugia Arte sarà possibile ammirare numerose opere di artisti nazionali e internazionali che spaziano dall’arte antica a quella contemporanea.

Al Piano Nobile è allestita la mostra “Unforgettable Umbria. L’arte al centro fra vocazione e committenza”, un racconto sul secondo Novecento in Umbria attraverso una selezione di dipinti e sculture di oltre 50 artisti di fama internazionale come Alighiero Boetti, Alberto Burri, Alexander Calder, Giuseppe Capogrossi, Piero Dorazio, Yves Klein, Leoncillo, Brian O’Doherty, Sol LeWitt, Beverly Pepper, Ivan Theimer e Giuseppe Uncini. A pochi giorni dall’inaugurazione la mostra, che resterà aperta fino al 3 novembre 2019, ha già fatto registrare un grande successo di pubblico e si rivela una preziosa occasione anche per scoprire o ripercorrere gli itinerari di un’arte contemporanea capillarmente diffusa nella regione, spesso in suggestivo dialogo con il tessuto dei centri storici o gli scenari unici del suo paesaggio.

Al Terzo e il quarto piano è ospitata la pregevole raccolta di opere d’arte della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, una raccolta che spazia dal 1400 al 1900 costituita da oltre 200 pezzi tra dipinti, sculture e disegni di prestigiosi artisti, tra i quali spiccano maestri come Perugino, Pinturicchio, Signorelli, Gian Domenico Cerrini e Gerardo Dottori.

Si compone di oltre settecento opere, tra dipinti, sculture, disegni, incisioni, miniature, cere, vetri, avori, porcellane ed arredi la preziosa Collezione Marabottini, l’esposizione permanente allestita all’interno del palazzo con le opere raccolta nell’arco di una vita dal collezionista fiorentino.

Per gli appassionati dell’arte della ceramica, infine, è possibile visitare la splendida Raccolta di Maioliche Rinascimentali della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, una delle più importanti al mondo per quantità e qualità dei pezzi che la compongono.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail