mercoledì 22 novembre 2017 - aggiornato alle ore 19:14        

Trasporti, Casciari (Pd): “Agevolazioni per gli studenti delle scuole secondarie che stipulano abbonamenti con mezzi pubblici”

Carla-Casciari-8

PERUGIA – Il consigliere Carla Casciari (Partito democratico) annuncia la presentazione di una mozione con cui chiede all’Esecutivo di Palazzo Donini di “prevedere agevolazioni per gli studenti delle scuole secondarie che stipulano abbonamenti per i mezzi pubblici”.

Nell’atto di indirizzo, il consigliere di maggioranza invita la Giunta regionale a “valutare l’opportunità di applicare degli sconti per gli abbonamenti al trasporto pubblico scolastico sulla base dell’Isee del nucleo
familiare, che contempli anche la gratuità dei mezzi per gli studenti appartenenti a famiglie che abbiamo un indicatore Isee inferiore a 10mila 632 euro, valore preso a riferimento dalla stessa Giunta per il bando relativo alla gratuità o semigratuità dei libri di testo scolastici. Bisognerebbe inoltre consentire alle famiglie degli studenti di acquistare anche abbonamenti mensili e trimestrali ed introdurre una serie di agevolazioni e di riduzioni sulle tariffe previste per i biglietti multi-corse, urbani ed extraurbani, che per la singola corsa”.

Carla Casciari spiega questa iniziativa evidenziando che “nonostante il continuo impegno finanziario che la Regione Umbria ha posto in essere negli anni, il tema del diritto allo studio, in particolare nella scuola
dell’obbligo, impone alla luce del mutato contesto socio economico di individuare misure che rendano meno gravoso per le famiglie il diritto all’istruzione dei figli. Uno dei servizi indispensabili per gli studenti è proprio quello del trasporto pubblico, urbano ed extraurbano. È quindi necessario realizzare un modello in grado di garantire una vera uguaglianza e una pari opportunità a tutti gli studenti, in particolare – aggiunge Casciari – verso quei nuclei familiari che si trovano in condizioni
economiche disagiate. E una mobilità accessibile a tutti non può prescindere dalla previsione di agevolazioni per l’acquisto di abbonamenti scolastici anche trimestrali e mensili, con una riduzione rispetto al prezzo intero, così come avviene con gli abbonamenti annuali, ed una riduzione del costo dei biglietti multicorsa almeno pari al prezzo stabilito per degli over 65”.

Il consigliere del Partito democratico evidenzia infine che “in base alle attuali tariffe è previsto un solo tipo di abbonamento annuale scolastico urbano valido dal 1 settembre al 31 agosto dell’anno successivo al prezzo di 296 euro (anziché 398 euro dell’abbonamento ordinario). Invece, per l’abbonamento scolastico extraurbano il costo è calcolato sulla base del chilometraggio previsto e può variare dai 238 euro ai 687 euro l’anno. Sono previsti abbonamenti mensili e trimestrali, e biglietti multicorsa, per gli
over 65, ma non per gli studenti. Alcuni Comuni hanno già previsto degli sgravi per l’acquisto degli abbonamenti annuali da parte degli studenti, abbattendo il costo complessivo e prevedendo costi differenziati a seconda dell’Isee familiare”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta