UmbriaEnsemble – Pragrup Foundation, concerto a Bangalore

PERUGIA – C’è un Paese al mondo dove storia e leggenda si intrecciano da secoli, e la cui spiritualità è così dominante da diventare l’elemento che meglio ne caratterizza l’identità; un Paese le cui ricchezze paesaggistiche, culturali ed artistiche sono pari solo alla sua immensa estensione. Un Paese, ancora, dove le più violente contraddizioni dialogano con l’eredità del primo grande movimento non violento della storia, riuscendo a realizzare un reale sincretismo religioso e culturale, capace di raccogliere le molteplici identità di una tradizione antica e ricchissima in una quotidianità vivace e multiforme, aperta e dinamica.
E’ l’India, questo affascinante Paese, ed è qui che UmbriaEnsemble nella sua formazione di Quartetto d’Archi (Giuliano Bisceglia e Cecilia Rossi, Violino; Luca Ranieri, Viola; M. Cecilia Berioli, Violoncello) è stata invitata a tenere una serie di Concerti con un programma originale che raccoglie le opere più note ed amate di due secoli di Musica classica occidentale, da Albinoni a Bach; da Mozart a Rossini, da Vivaldi a Mascagni. Un dialogo attuale tra due culture, quella europea e quella indiana, entrambe antichissime: ed è interessante ricordare che è l’India, in particolare la regione del Karnataka, che vanta, tra i suoi immensi tesori, anche la più antica lingua del mondo ancor oggi in uso.
Proprio in Karnataka,  UmbriaEnsemble è stata invitata da Pragrup Foundation – una importante Fondazione indiana che si occupa di Arte e Cultura, promozione e diffusione di modelli e progetti artistici oltre i confini linguistici, con una particolare attenzione a stili di vita ecosostenibili.
A Bangalore UmbriaEnsemble si esibirà in un fitto calendario di eventi: Martedì 28 Maggio, ore 18:30, al Bengaluru International Centre, principale “hub”culturale ed intellettuale della capitale del Karnataka; Mercoledì 29, ore 21, al Bflat Indiranagar, vivace centro della Musica e della vita notturna a Bangalore; Venerdì 31, ore 19, al UB City Theatre, un grande anfiteatro situato nel cuore della città e capace di ospitare oltre mille persone. Qui, UmbriaEnsemble sarà protagonista di uno spettacolo decisamente originale -“Montage”- insieme con due ben note star della Musica colta indiana: Ambi Subramaniam, violinista, e Kartik Mani, percussionista. Insieme, gli artisti italiani ed indiani daranno vita ad uno spettacolo unico, dove ad ogni brano occidentale sarà abbinato uno della tradizione classica indiana. Un’interessante quanto rara opportunità per valorizzare connessioni, identità e differenze tra culture solo apparentemente lontane. Sabato 1 Giugno, infine, UmbriaEnsemble si esibirà proprio nel Teatro della Fondazione Pragrup per un folto pubblico di appassionati di arte e Musica oltre ogni confine di linguaggi e di culture.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail