Settimana estiva sul territorio

La debole circolazione di aria instabile  ancora presente sul basso Tirreno è in fase di attenuazione, mentre sul resto della penisola la pressione in temporaneo aumento assicurerà un fine settimana dal sapore tipicamente estivo con massimo soleggiamento e temperature prossime ai 30 gradi decisamente al di sopra delle medie del periodo. Tuttavia, da lunedi 24 una perturbazione proveniente da nord si addosserà all’arco alpino e poi rapidamente si sposterà verso sud-est interessando tutte le regioni adriatiche e interne appenniniche con fenomeni temporaleschi, sulle regioni tirreniche le precipitazioni saranno scarse o del tutto assenti, ma la perturbazione determinerà una significativa diminuzione delle temperature  un po’ su tutto il paese . Da martedi 25 l’instabilità si concentrerà essenzialmente al sud e sulla Sicilia mentre il centro nord sarà interessato da cieli sereni o poco nuvolosi e   venti di tramontana anche localmente forti con temperature decisamente più fresche.

Sull’Umbria il tempo si è stabilizzato anche in quella parte meridionale della regione interessata nei giorni scorsi da frequenti fenomeni temporaleschi , una situazione peraltro che si è rinnovata più volte nel corso di questa estate, tanto da determinare nella regione due aree che hanno ricevuto precipitazioni molto diverse negli ultimi mesi: una parte settentrionale e parte centrale (l’area perugina) con scarse precipitazioni tanto da configurare una inversione di tendenza verso la siccità  rispetto ad un inverno e primavera piovose, invece di tutt’altro si deve parlare per il settore centro-meridionale della regione dove le precipitazioni anche nel corso di questa estate, fino ai giorni scorsi, sono state frequenti e localmente  abbondanti. Ora abbiamo  difronte un fine settimana tipicamente estivo su tutto il territorio regionale con ampio soleggiamento e temperature massime anche superiori ai 30 gradi. Lunedi 24 è previsto un rapido quanto moderato peggioramento con nuvolosità in aumento e temporali più probabili sull’area appenninica, dalla serata avremo una sensibile diminuzione delle temperature e venti in orientamento da nord. Nei giorni successivi il protagonista sarà il vento fresco di tramontana, che non farà altro che aumentare il grado di siccità già presente nel settore centro-settentrionale della regione. gianfranco angeloni Perugia Mete
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta