Attuazione testo unico governo del territorio, insediato tavolo confronto permanente fra regione e professioni tecniche

PERUGIA – Si è tenuto questa mattina in Regione l’insediamento ufficiale del Tavolo tecnico di confronto permanente fra Regione Umbria e mondo delle professioni tecniche istituito dalla Giunta regionale per l’attuazione omogenea e la divulgazione della legge regionale n.1/2015 “Testo unico Governo del territorio e materie correlate”, in applicazione di una delle norme dello stesso Testo unico.

La seduta è stata presieduta dall’assessore regionale all’Urbanistica, Fernanda Cecchini, che ne è il presidente, insieme all’assessore regionale alla semplificazione amministrativa, Antonio Bartolini, con funzioni di vicepresidente. (svolge funzioni di vicepresidente anche l’assessore alla mitigazione del rischio geologico e sismico, Giuseppe Chianella). Presenti il direttore regionale al Governo del Territorio e paesaggio, Diego Zurli, e gli altri componenti del Tavolo di cui fanno parte i rappresentanti regionali (uno per ciascun Ordine o Collegio) degli Ordini degli Ingegneri, degli Architetti, dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali, dei Geologi, dei Collegi dei Geometri e geometri laureati, dei Periti agrari e periti agrari laureati, dei Periti industriali e periti industriali laureati, un rappresentante dell’Università degli studi di Perugia, un rappresentante regionale dell’Istituto nazionale di Urbanistica (Inu) e dirigenti dei Servizi regionali competenti.

La prima seduta è stata l’occasione per definire percorso e metodo di lavoro del Tavolo. Negli interventi si sono focalizzati gli aspetti legati alla sismica e agli effetti della sentenza della Corte Costituzionale relativa ad alcuni articoli del Testo Unico regionale.

“Con l’istituzione di questo Tavolo – ha sottolineato l’assessore Cecchini – diamo seguito a un impegno che ci siamo assunti nell’ottica di una costante collaborazione con gli Ordini e i Collegi professionali che già ha caratterizzato le fasi della predisposizione del Testo Unico e i successivi provvedimenti legislativi, non ultimo il disegno di legge per la ricostruzione post-sisma. Il confronto permanente servirà a compiere una sorta di ‘tagliando’ della normativa regionale, così da poter intervenire su problematiche e criticità di attuazione riscontrate”.

L’assessore Antonio Bartolini, che ha rimarcato a sua volta la necessità di “una ricognizione congiunta” su Testo unico, norme regolamentari e atti di indirizzo, ha sottolineato “l’importanza dell’obiettivo di semplificazione e riduzione degli adempimenti che la Regione ha perseguito e che persegue”.

Ha inoltre dato conto dell’impegno svolto dalla Regione in questi mesi, a seguito della sentenza della Corte Costituzionale, anche con “misure di carattere amministrativo sul rilascio della autorizzazione sismica che hanno permesso di superare le problematiche aperte consentendo agli uffici di dare pareri su 90 tra Piani regolatori e attuativi”. L’assessore Bartolini ha inoltre annunciato l’imminente potenziamento degli uffici regionali competenti.

Il presidente del Collegio dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Perugia, Enzo Tonzani, ha espresso “il ringraziamento delle professioni tecniche per l’istituzione del Tavolo su una legge che abbiamo salutato come un ‘linguaggio comune’ per amministrazioni e professionisti, incontrando però nel tempo criticità nel lavoro quotidiano. Affrontare insieme queste criticità porterà benefici positivi per la comunità regionale e i cittadini”.

Al termine della seduta, è stato concordato che i rappresentanti delle professioni, attraverso la Rete delle professioni tecniche e con il contributo di Inu e Università di Perugia, predisporranno un documento che illustri problematiche e proposte concrete mentre gli uffici regionali elaboreranno una sintesi delle misure e delle semplificazioni normative adottate dall’approvazione del Testo Unico Governo del territorio ad oggi. Il Tavolo tornerà a riunirsi il 23 luglio prossimo per esaminare i due documenti ed entrare nel merito dei lavori.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta