sabato 23 settembre 2017 - aggiornato alle ore 05:47        

Concerto in omaggio del maestro Menotti

Menotti

SPOLETO – Per celebrare i dieci anni dalla scomparsa dell’ideatore del Festival dei Due Mondi, il Comune di Spoleto, dopo avergli dedicato una mostra, un libro, una statua e un documentario ancora in fase di realizzazione, organizzerà sabato 16 settembre alle ore 19 nella chiesa di Sant’Eufemia il “Concerto in memoriam Gian Carlo Menotti” diretto da Alberto Maria Giuri, direttore d’orchestra ospite per ben sette edizioni del Festival e amico del Maestro. La serata, cui si potrà partecipare soltanto a invito su prenotazione, sarà rappresentata da musiche di Gustav Mahler Adagietto dalla Sinfonia nr.5 per archi e arpa; Giacomo Puccini: Crisantemi, per quintetto d’archi; Samuel Barber: Adagio/Agnus Dei per Quintetto d’archi e Quartetto vocale op.11; Gian Carlo Menotti: Nocturne per Soprano, arpa e Quartetto d’archi (1982). Il concerto terminerà con una composizione in prima esecuzione assoluta di Alberto Maria Giuri, composta per l’evento commemorativo: “Mémoires pour Gian Carlo Menotti” (“Lacrimosa-Lux Aetema”, 2016/2017), per Quartetto vocale, sette archi e arpa. Sarà l’Ensemble Gian Carlo Menotti, fondato sotto la direzione artistica e musicale dello stesso Maria Giuri ad eseguire il concerto. Il quale specifica che “per questo concerto ho scelto autori legati in diverso modo a Gian Carlo Menotti: Mahler poiché molto amato da Menotti; inoltre, mori nel 1911, anno della nascita del Maestro. Ove Mahler fu eccelso Maestro Sinfonista, Menotti fu altrettanto eccelso Maestro del Teatro Musicale del ‘900. Puccini fu sempre da lui stesso ritenuto il compositore che maggiormente lo aveva influenzato nella sua concezione operistica. Barber fu suo mentore sodale nell’Arte come nella Vita. Infine, un mio umile omaggio musicale, attraverso ‘Mémoires pour Gian Carlo Menotti’ (Lacrimosa/Lux Aetema) in prima esecuzione assoluta, ad un Uomo al quale debbo moltissimo, come Maestro e come Amico Paterno”. E non è tutto. In onore di Menotti, verrà prodotto un lungometraggio dedicato ai 60 anni del Festival e presto il direttore artistico del Due Mondi, Giorgio Ferrrara, annuncerà la data della “prima” che porta la firma del regista francese Benoît Jacquot, che da oltre un anno sta lavorando al progetto. Insomma sia per il decennale della morte del Maestro che per il sessantennale del Festival,  non sono mancate le numerose espressioni artistiche in memoria della più grande manifestazione musicale e culturale di Spoleto e del suo fondatore.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta