Commissione d’inchiesta Gesenu, Chiacchieroni verso la presidenza Per le opposizioni in pole Fiorini (Lega) e Liberati (M5S)

PERUGIA – Si va componendo la commissione d’inchiesta sulla Gesenu e sulla gestione dei rifiuti in Umbria. Un organo formato da cinque persone e che resterà in carica fino al 7 aprile 2016 per fare luce sull’azienda dei rifiuti umbra e su come si sta lavorando su questa materia. Dei cinque componenti, tre spetteranno alla maggioranza e su questo fronte non ci dovrebbero essere grossi problemi. In rampa di lancio verso la presidenza ci sarebbe Gianfranco Chiacchieroni (Pd). Insieme a lui i consiglieri Attilio Solinas (Pd) e Giuseppe Biancarelli.

La divisione delle poltrone dell’opposizione è stata meno indolore. Una andrà ai grillini e per il Movimento 5 Stelle ci sarà quasi sicuramente il capogruppo Andrea Liberati. Sul fronte centrodestra Emanuele Fiorini, il capogruppo della Lega Nord, l’avrebbe spuntata, grazie alla sponda di Marco Squarta (Fdi), su Sergio De Vincenzi, spalleggiato invece da Claudio Ricci.

L’ufficialità dei nomi dovrebbe arrivare venerdì, quando i gruppi consiliari saranno chiamati ufficialmente a indicare i propri rappresentanti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>