Foligno, villa storica ma non paga le ritenute ai dipendenti: scattano i sigilli all’immobile Sequestrato lo stabile, con piscina e chiesa settecentesca, di un valore di 1,1 milioni di euro

FOLIGNO – Sequestro preventivo da parte della Guardia di finanza per una villa padronale classificata come dimora storica, con tanto di piscina ed ex chiesa settecentesca. L’atto è in esecuzione di un decreto di sequestro preventivo per un valore di 1,1 milioni di euro emesso dal Gip del tribunale di Spoleto nei confronti del rappresentante legale di una società operante nel settore del commercio di autoveicoli.

Le Fiamme gialle hanno scoperto che la società, per due anni, non ha versato le ritenuto d’acconto nei confronti dei propri dipendenti proprio per una cifra pari ad oltre un milione di euro. Scattati così i sigilli per l’immobile, caratterizzato da sei fabbricati tra cui due edifici di valore storico e architettonico e 12 terreni.

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>