Spoleto, inagibile per il terremoto gran parte della Scuola di Polizia Non mancano preoccupazioni per il futuro dell'istituzione nella città ducale

SPOLETO –  È stata dichiarata inagibile e sgomberata oltre la metà della Scuola di Polizia di Spoleto. Un fatto grave, testimoniato dai sopralluoghi e che fa temere rispetto al futuro di una istituzione che a Spoleto era ormai radicata. Si teme ora infatti per la stessa esistenza della Scuola.

Quello della Scuola è solo l’ultimo grave danno al quale è sottoposta alla città ducale con i sismi del 24 agosto e del 30 ottobre. Danni che hanno permesso che proprio Spoleto potesse rientrare nel cratere del terremoto, ampliato grazie al secondo decreto terremoto, approvato ieri dal Senato. Anche la presidente Marini aveva tracciato il bilancio de terremoto in Consiglio regionale, parlando di danni del 70 per cento, con cinquemila persone fuori casa e danni dichiarati in 60 comuni.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta