Tk-Ast: attriti in azienda per alcune lettere di richiamo

TERNI –  Un fulmine a ciel sereno all’interno delle Acciaierie ternane. Una decina di lettere di richiamo sarebbero state inviate dall’azienda a diversi dipendenti del settore commerciale. Alla base della contestazione ci sarebbe il non rispetto di alcune procedure.

In particolare la modalità di procedura per ottenere i rimborsi. I lavoratori sotto accusa – dal canto loro – si sarebbero già mossi con gli avvocati, contestando la fondatezza dei rilievi mossi loro.

Tutto ciò quando è già in calendario per giovedì l’incontro tra amministratore delegato Burelli e i sindacati.

All’ordine del giorno – guarda caso – era stato inserito tutto il discorso relativo al commerciale. Su questo, si cercherà di fare luce.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta