Università a Terni: salvi i corsi di Ingegneria, Economia e Scienze dell’Investigazione Cinque nuovi ricercatori in arrivo. Preoccupazione per la perdita di 11 milioni di investimenti

TERNI – Il futuro del polo universitario ternano si divide in due. Da una parte si salvano i corsi di Ingegneria, Economia e Scienze dell’Investigazione a Narni, con l’arrivo di cinque nuovi ricercatori per i vari corsi di laurea.

Nello specifico due ricercatori andranno ad occupare la cattedra di Economia, uno quella di Ingegneria, un altro arriva a Medicina e l’ultimo si siede a Scienze dell’Investigazione a Narni. L’Associazione culturale per Terni città universitaria ha raggiunto un buon risultato su questo fronte. Da tempo i membri dell’Associazione si battono per la salvaguardare ed rafforzare i tre corsi – fino a pochi giorni fa a rischio chiusura per il mancato finanziamento dei ricercatori.

Ma se da una parte si salvano i tre corsi di laurea ed arrivano i cinque ricercatori, dall’altra arriva una grande “batosta” per Terni e per la cultura ternana. Salta il “campus universitario” – tanto voluto dall’Associazione culturale, e declinato invece da Presidente Marini e Rettore Moriconi – con una relativa perdita di investimenti per la città di oltre 11 milioni di euro.

11 milioni di euro in fumo per la cultura ternana.

Altro scoglio riguarda le preferenze degli studenti ternani. La maggior parte di loro, terminato il liceo, sceglie come meta post-diploma il Lazio. Ed ecco che la Regione Lazio attrae, come una calamita, migliaia di studenti umbri, non solo ternani, lasciando le aule dell’Università umbra vuote, o con pochi studenti.

I dati sul calo delle iscrizioni parlano chiaro per Terni, come del resto in tutta Italia. Come già sollevato dall’Associazione culturale per Terni città universitaria, nell’anno accademico in corso si è registrato un crollo delle iscrizioni pari a -17%.

L’Associazione culturale – come annunciato poche settimane fa – sta radunando tutte le Associazioni ternane presenti ormai da tempo sul territorio, per creare un “forum”. Il forum servirà ad aprire un confronto chiaro e condiviso sulla situazione del polo universitario ternano.

 

Università a Tern

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>