Ternana, scatta il raduno. E c’è un nome nuovo

Per i giocatori della Ternana il tempo delle vacanze è finito. E’ scattato questa mattina, in attesa dell’arrivo dello staff tecnico previsto in serata, il raduno in vista della stagione 2016/17: per tutti test fisici e visite mediche prima della partenza per il ritiro di Roccaporena prevista per il 13 luglio. All’Hotel Garden di Terni la campanella del primo giorno di scuola è scattata per 20: Avenatti, Battista, Coppola, Dugandžić, Falletti, Furlan, Gava, Lo Porto, Masi, Mazzoni, Meccariello, Palumbo, Russini, Sala, Salvemini, Tascone, Taurino, Valjent, Zampa, Zanon. Insieme a loro c’era anche un elemento a sorpresa, vale a dire l’attaccante classe 1987 Juan Surraco, che vanta una lunga esperienza in Italia con Messina, Ancona, Livorno, Torino e infine Lecce, dove ha collezionato 28 presenze e 6 gol giungendo ai playoff di Lega Pro persi poi con il Foggia. Nel corso della mattinata è stata apposta la firma sul contratto anche se non sono ancora stati resi noti i termini dell’accordo, e si può quindi dire che Surraco sia il primo acquisto ufficiale della gestione Larini. Erano presenti anche gli oggetti del desiderio del mercato estivo, vale a dire Cesar Falletti e Felipe Avenatti. I due si sono concessi ai microfoni delle varie emittenti presenti. Il diez ha dichiarato di essere “contento di essere rimasto e di volere fare una bella preparazione. Per il futuro vedremo di fare le valutazioni migliori insieme al mio procuratore”. Su di lui c’erano Empoli e Crotone, ma negli ultimi giorni tali interessi sono scemati per motivi economici. I propositi sono buoni anche per il puntero: “Deve essere così, perché nei mesi estivi si costruisce un’intera stagione. Spero di riuscire a dare quanto non sono riuscito a fare per completamente la scorsa stagione per diversi motivi”. Anche Felipe, come il suo connazionale, ha glissato sul futuro, nonostante il Leeds gli abbia fatto la corte: “Sinceramente non so cosa mi aspetterà. Posso però garantire che l’impegno per questi colori non mancherà di certo”. Di obbiettivi ha infine parlato Biagio Meccariello, una delle colonne di questa squadra: “Puntiamo finalmente a fare un campionato importante, sempre però mantenendo certe qualità come umiltà e spirito di sacrificio. L’arrivo di Panucci, che ha fatto una gloriosa carriera come difensore, potrà sicuramente aiutarci. Titolare? Non lo è nessuno, c’è un nuovo allenatore e partiamo tutti alla pari. L’impegno sarà massimo come sempre, poi spetterà al mister fare le scelte e decidere su chi puntare”. Tutti i componenti di una rosa ancora provvisoria sono motivati al massimo e con la voglia di stupire. Sicuramente un buon segno.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>