Castiglione del Lago, assemblea Avis con Bassetti: a raccolta 1.200 avisini

CASTIGLIONE DEL LAGO – A raccolta domenica prossima i mille e duecento soci dell’Avis comunale di Castiglione del Lago.

Un esercito di donatori che da oltre cinquanta anni porta avanti sul territorio il proprio impegno volontario a favore della salute e del benessere della comunità.

I lavori della riunione di domenica 17 febbraio saranno aperti dal cardinale, Gualtiero Bassetti che ha assicurato la sua presenza alla 52° assemblea del gruppo.

L’anno che si è appena chiuso, come ricorda il presidente Paolo Brancaleoni, ha celebrato il 51° anniversario dalla fondazione ed ha coinciso con un periodo particolarmente fervido in cui sono stati ottenuti notevoli risultati, non solo in termini di soci o di sacche raccolte (oltre mille).

Il 2018 è stato caratterizzato da una lunga serie di impegni e iniziative benefiche, molte delle quali realizzate in stretta collaborazione con altre associazioni del territorio, con le scuole di ogni ordine e grado e con le diverse realtà sportive.

“Il nostro bicchiere è ‘mezzo pieno’ – commenta Brancaleoni – e ci dice con gran piacere che siamo in controtendenza e che tantissimi giovani si sono avvicinati alla nostra Associazione. Pur se lontanissimi dall’obiettivo delle 2000 sacche che ci siamo imposti oramai da diversi anni, stiamo lavorando con il Consiglio per cercare nuovi donatori, ma soprattutto per fidelizzare quelli già esistenti, cercando di spingerli a donare almeno due volte all’anno. La speranza dunque è che ognuno dei 1.200 soci attuali, nel corso di questo anno, possa donare almeno due volte oppure portare un amico o un familiare a compiere questa azione. Raggiungeremmo così il fine preposto, un dono prezioso per tutte le persone che ogni giorno hanno bisogno di noi e della nostra “Vita””.

L’Avis di Castiglione del Lago sta poi lavorando di concerto con le istituzioni e con la direzione dell’ospedale, con l’Avis regionale e provinciale, per provare a istituire una donazione domenicale al mese, sull’esempio di Perugia e Pantalla, vista la attuale diminuzione dei giorni di donazione passati da 3 a 2 a settimana con l’avvio dei lavori di ristrutturazione del nosocomio. “Siamo anche a sollecitare – aggiunge il presidente – l’attivazione della plasmaferesi, visto che nel piano sangue è previsto un forte incremento di questo particolare tipo di donazione che si può eseguire addirittura ogni 30 giorni”.

All’assemblea del 17 sarà presente anche il sindaco Sergio Batino e i rappresentanti delle altre associazioni di volontariato di Castiglione del Lago.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta