Gubbio, tutto pronto per il 35esimo Festival Nazionale delle Scuole di danza Fiumicelli Presentato l'evento che animerà la città fino al 25 aprile

GUBBIO – È tutto pronto al Teatro Comunale di Gubbio per accogliere i protagonisti del 35° Festival Nazionale delle Scuole di danza “Renato Fiumicelli”. L’appuntamento,  qualificato a livello nazionale, e fiore all’occhiello della città di Gubbio, è stato presentato alla sala degli Stemmi alla presenza del sindaco Filippo Mario Stirati, dell’assessore Augusto Ancillotti, di Rita Fecchi e Carla Menichetti del Comitato che ha organizzato l’evento e del giornalista Ermanno Romanelli e  si articola in  sette serate, nei giorni di venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 aprile, e nei giorni compresi fra venerdì 22 e lunedì 25 aprile.

“Una realtà consolidata nel quadro delle manifestazioni artistico culturali della città –ha affermato il sindaco Stirati-. Ringrazio il  Comitato che ha organizzato un evento a valenza nazionale che si è radicato nel tempo e che sarà occasione di promozione per la città. E’ opportuno costruire itinerari culturali di grande significato che abbiano riscontro continuativo di pubblico ed è nostro auspicio arricchire la vita culturale cittadina richiamando la disponibilità e la generosità, in tempi di crisi,  di altri attori”.  L’assessore Ancillotti, condividendo quanto affermato dal sindaco Stirati,  ha dichiarato: “Un Festival che ho avuto modo di apprezzare già dallo scorso anno, un’iniziativa importante di grande valore ed interesse che insieme a tante altre è espressione di capacità ed energia delle varie associazioni che ci sono in città”.

A seguire Rita Fecchi, ha illustrato la manifestazione, che si svolge a Gubbio da ventiquattro anni, e che vede la partecipazione di 40 scuole, per un totale di circa 900 allievi, provenienti da tutta Italia. Ciascuno degli insegnanti invitati è diplomato dall’Accademia Nazionale di Danza di Roma, o da altra istituzione, italiana o estera, equipollente per prestigio e qualità di formazione. È questo il selettivo pre-requisito per partecipare al “florilegio” pensato dal maestro Renato Fiumicelli, ideatore dell’evento.  Si annunciano tre novità per questa edizione del Festival. Ad accogliere il pubblico e gli ospiti, venerdì 15 Aprile, alle ore 18:00,  sarà una video conferenza, illustrata da Ermanno Romanelli, dal titolo “Shakespeare e la danza nel ’900”, realizzata per onorare la ricorrenza dei 400 anni dalla morte del drammaturgo inglese, nato a  Stratford-upon-Avon il 23 aprile 1564, scomparso nella stessa  Stratford-upon-Avon il 23 aprile 1616.  Anche la seconda iniziativa, come ha ricordato Carla Menichetti,  apre una pagina nuova per il festival: è il tocco folklorico dato dalla presenza, domenica 17 aprile, per l’intera serata, della compagnia di ballo Tatul Altunyan, da Yerevan, Armenia, una delle più prestigiose dell’intera area caucasica, molto apprezzata per la grazia e l’eleganza dei movimenti, la forte presenza tecnica ed atletica dei danzatori, lo splendore dei costumi. Per la prima volta in Italia, durante la sua tournée la compagnia toccherà importanti città italiane quali Roma, Milano,  Venezia, Firenze e Bologna.

Il Festival delle Scuole di Danza “Renato Fiumicelli”, è riuscito ad inserire Gubbio nel proprio cartellone, ed è orgoglioso di far conoscere anche in Umbria la bellezza e l’armonia del folklore armeno. Come terza e significativa novità, si segnala inoltre che, da questa edizione, tra i suoi amici e sostenitori, il Festival vanta una presenza di grande prestigio: la rivista DANZA & DANZA, pubblicazione che, completamente rinnovata nei contenuti e nella grafica, è sempre più un punto di riferimento imprescindibile per quanto avviene sulla scena di danza in Italia. Per ogni sera della manifestazione,  la scuola ritenuta tra le più meritevoli riceverà, in omaggio, un abbonamento alla rivista per un anno.  Inoltre, alle scuole di danza che partecipano al Festival, DANZA & DANZA offre un’opportunità da non perdere: l’abbonamento alla rivista ad un prezzo decisamente conveniente.  Le nuove iniziative consolidano la formula della rassegna, che non prevede classifiche ma solo l’assegnazione a fine manifestazione di due borse di studio ad allievi particolarmente meritevoli e promettenti, individuati da una giuria esperta e qualificata, così composta: Signora Giuliana Fiumicelli Plastino, sorella del compianto maestro Fiumicelli; Salvatore Capozzi, già primo ballerino del Teatro dell’Opera di Roma; Giovanna Greco, dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Nel panorama dei vari concorsi, rassegne e festival che si sono moltiplicati in questi ultimi tempi nel mondo della danza, il Festival Nazionale delle Scuole di Danza Classica mantiene dopo più di trenta anni la propria originalità ed unicità grazie alla particolare formula ideata e fortemente voluta dal suo fondatore. La scomparsa del maestro Fiumicelli, avvenuta nel 2001, non ha interrotto il corso della manifestazione che, grazie alla collaborazione della signora Giuliana Fiumicelli Plastino, sorella del maestro, e all’organizzazione della Scuola di Danza “Città di Gubbio”, ha potuto proseguire, intitolando il festival al fondatore.  Informazioni Scuola di Danza “Città di Gubbio”, dalle 15.30 alle 19.30 Tel/Fax: 075 9271668, e-mail: info@gubbiodanza.it,

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>