Massoli, appello al voto: “Uniti dai valori, insieme per Marsciano”

MARSCIANO – Appello al voto del candidato di centrosinistra, Stefano Massoli: “A poche ore dal voto, rivolgo un appello a tutti i cittadini, alle forze democratiche, civili, sociali e progressiste che domenica 9 giugno sceglieranno la nuova Amministrazione comunale di Marsciano. Al ballottaggio si riparte da zero. La scelta è tra due persone, tra due sensibilità e visioni diverse del futuro della nostra città e del suo territorio. La nostra proposta è unitaria ed inclusiva, parte dal rispetto dei valori alla base della Costituzione italiana, principi che permeano la storia e le radici civili della nostra comunità, che vuole aggregare e non dividere, che include e non si chiude su stessa, che accoglie e non esclude”.

“Marsciano è nata, cresciuta e si è sviluppata sul lavoro grazie allo spirito innovativo dalle sue imprese ed alle capacità dei lavoratori, sulla difesa dei diritti e sul rispetto della memoria civile collettiva. A partire dal ricordo dell’eccidio dei Fratelli Ceci, appuntamento fondamentale e simbolo identitario sul quale, anche in queste ore, la destra continua a mantenere un atteggiamento a dir poco irrispettoso, tendente ad archiviare la loro storia dietro alle spalle e guardare avanti senza conoscerne, o riconoscerne, le radici profonde. Si parla tanto di cambiamento, ma se da una parte lo si annuncia per slogan, noi lo stiamo già facendo. Il rinnovamento è in corso, sta nei fatti: molti volti e candidati nuovi, tanti giovani, energie fresche che hanno scelto di impegnarsi per un nuovo futuro. Un metodo che seguirò anche nella scelta della Giunta comunale, percorrendo strade nuove, con una forte apertura e coinvolgimento di persone della società civile, del mondo economico e delle professioni, delle associazioni e dei territori”.

“Siamo portatori di valori e di concretezza nell’amministrare un territorio così ricco e composito e che, a differenza dei nostri avversari, conosciamo palmo a palmo e ci impegnano a tutelare e valorizzare. Uniti si può vincere la sfida. Mi rivolgo, quindi, a quanti ci hanno già votato, chi non è andato a votare al primo turno ed a chi ha votato gli altri candidati non presenti al ballottaggio. Spero che tutto ciò possa essere condiviso dalla maggioranza delle cittadine e dei cittadini marscianesi”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail