Si tuffa nel lago gelido rischiando di morire, premiati i carabinieri che l’hanno salvata

Nel 2011 soccorsero una donna che si era tuffata nel lago Trasimeno in pieno inverno rischiando di morire, oggi sono stati premiati i due uomini che l’hanno soccorsa e salvata. Si tratta di due carabinieri speciali – il brigadiere capo Francesco Davide D’Amelio e l’appuntato scelto Giuseppe Maja – che sono stati insigniti della medaglia di bronzo al valor civile. La cerimonia si è svolta nella caserma del Comando Legione carabinieri Umbria, dove sono stati premiati i militari che si sono “particolarmente evidenziati in attività di servizio”. Tra i premiati anche il colonnello Giovanni Fabi, ex Ros e ora comandante provinciale di Perugia, “per aver organizzato e diretto una complessa attività investigativa, da settembre 2014 a settembre 2016 nei confronti di una associazione criminale finalizzata a favorire la permanenza illegale di extracomunitari sul territorio nazionale nonché alla commissione di altri reati.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>