Spello, un arresto e una denuncia per furto durante le Infiorate

SPELLO – Domenica, nel corso della nota manifestazione “ Le Infiorate di Spello”, numerosi sono stati i servizi predisposti dalla Compagnia Carabinieri di Foligno per garantire un ordinato e sicuro evento ai cittadini spellani e ai tanti turisti giunti in Umbria per partecipare al noto evento. Proficua è stata l’attività dei militari della locale Stazione che hanno proceduto ad un arresto in flagranza di reato e ad una denuncia in stato di libertà di due soggetti resisi responsabili di furto in concorso ed indebito utilizzo di carte di credito. L’attività operativa è scaturita dalla profonda conoscenza del territorio e dalla sensibilità verso i reati inerenti il patrimonio da parte dei Carabinieri di Spello. Nel corso dei servizi predisposti nei pressi degli sportelli bancomat, i militari hanno subito notato dei movimenti sospetti da parte di uno sconosciuto ed immediatamente hanno deciso di monitorare i suoi spostamenti. Visto un anomalo scambio di oggetti con un altro individuo, i Carabinieri in borghese hanno deciso di intervenire. Alla vista dei militari, i malfattori si sono dati subito alla fuga. Partito l’inseguimento i Carabinieri della locale Stazione hanno bloccato uno dei malfattori, italiano, venticinquenne con precedenti di polizia, trovato in possesso di una carta bancomat, una carta di credito e di € 2.300 in contanti. Le contestuali indagini hanno permesso di appurare che tali carte erano il provento di un furto perpetrato dal malfattore poco prima proprio durante la manifestazione e con le quali aveva già effettuato un prelievo di denaro da uno sportello bancomat poco distante dal luogo del furto. Dopo le formalità di rito è stato tratto in arresto con l’accusa di furto in concorso e indebito utilizzo di carte di credito. Le ulteriori indagini hanno permesso ai Carabinieri di identificare il complice datosi alla fuga, ovvero il padre del soggetto arrestato, italiano, cinquantasettenne e con precedenti di polizia, denunciato alla Procura della Repubblica di Spoleto per le medesime violazioni. Al termine dell’attività, la somma di denaro è stata restituita al legittimo proprietario ed entrambi i malfattori sono stati segnalati alla Questura di Perugia per la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Spello. Nella medesima giornata, inoltre, sono state elevate due contestazioni amministrative a due parcheggiatori abusivi con contestuale sequestro di moneta contante per circa € 150. I responsabili, di origine rumena e con precedenti di polizia, sono stati anche loro segnalati alla competente Questura per il rilascio del foglio di via obbligatorio dal Comune di Spello.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>