I Gd della Provincia in campo per amministrative ed europee: “Le nostre idee per il Pd e per le comunità”

PERUGIA – Si intitola “Gli Stati Generali – in Comune”, nasce da un percorso di partecipazione e ascolto, è stato presentato a Gubbio con il titolo “Gli Stati Generali – Il Punto”. È il documento programmatico che i Giovani Democratici della Federazione provinciale di Perugia hanno elaborato nei mesi scorsi, discutendo, studiano, partecipando, e che hanno messo a disposizione dei candidati nei comuni al voto e della candidata umbra del Pd al Parlamento europeo Camilla Laureti. Parla di giustizia, diritti, cultura, valorizzazione del patrimonio, legalità, salute e prevenzione, enti locali, Europa, agricoltura e passaggio, associazionismo e rete sociale. “È un vero e proprio manifesto dei valori – ha sottolineato questa mattina in conferenza stampa il segretario della Federazione provinciale giovanile Diego Pierotti – che i candidati Gd del territorio faranno camminare sulle loro gambe, portando un contributo fondamentale in termini di contenuto non solo alla campagna elettorale ma anche alla definizione di una nuova visione per le comunità. Ci lavoriamo da tempo e quando abbiamo iniziato questo percorso abbiamo puntato su tre priorità: capillarità, innovazione, contenuti. Credo che gli obiettivi siano stati in gran parte raggiunti, abbiamo allargato molto la partecipazione e tanti ragazzi si sono avvicinati, e oggi siamo qui a portare un contributo fondamentale al Partito Democratico. Siamo una vera e propria stampella, ma non nel senso dispregiativo e marginale in cui spesso è stato utilizzato questo termine: siamo convinti che l’impegno dei Gd sia indispensabile per valorizzare l’attività del Pd”. “Mi piace spesso ripetere – ancora Pierotti – che siamo una classe dirigente in cammino, esistiamo. Siamo qui per definirlo e proclamarlo. Sostenendo i candidati sul territorio e sostenendo la candidatura di Camilla Laureti alle europee. Le sue parole sono chiare e definiscono bene il nostro orizzonte. Con lei vogliamo un’Europa vicina, forte, libera, semplice, nuova e innovativa, solidale”. “La presenza di giovani nelle amministrazioni locali – ha aggiunto Lorenzo Polidori, responsabile organizzazione della giovanile e candidato a Fossato di Vico – è essenziale per sguardo nuovo sulle cose. Siamo qui perché amiamo il territorio e siamo al servizio delle persone, perché vogliamo restituire un po’ di quello che ci è stato dato, perché siamo convinti che vengano prima i cittadini, perché siamo volontari che vogliono dare risposte alle esigenze delle comunità e credo che possiamo dare tanto in termini di dinamicità, impegno, tempo da dedicare agli altri, coi nostri valori. Allo stesso tempo impariamo”. Certo, “viviamo una fase complicata – ancora Pierotti – che rischia di infiacchire la nostra proposta, ma riteniamo che sia proprio questo il momento di crederci e di impegnarci con credibilità”. Alla conferenza stampa molti dei candidati Gd e dei ragazzi impegnati sui territori. E in tanti si sono spesi nel percorso di elaborazione, tra questi: Gessica Laloni, Monica Muzzi, Alberto Santi, Alberto Marini, Gabriele Bazzucchi, Gandino Mencarelli, Filippo Grassi, Pietro Iambrenghi , Alessandro Mattioli, Luca Meucci, Cosimo Columbu, Michele Monachesi, Daniele Zugarini, Pierluca Biondini, Simone Mengoni, Michele Patrizi, Riccardo Conocchia, Andrea Schoen, Martina Guido.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail