Nuova legge elettorale, verso il collegio unico e la triplice preferenza

Come una scultura che pian piano prende forma dal blocco di marmo, così la nuova legge elettorale regionale va abbozzando i primi “connotati”. La discussione interna al centrosinistra sembra incanalarsi verso l’ipotesi del collegio unico e della triplice preferenza.

Nella riunione di maggioranza di lunedì sul tavolo della discussione sono state poste un po’ tutte le questioni: collegio unico o doppio collegio? Rappresentatività territoriale o di genere? Turno unico o doppio turno? Si è avviato quindi il confronto tra il Pd e gli altri gruppi della coalizione. Un confronto che registra diversi distinguo anche all’interno dello stesso Partito democratico (Barberini suggerisce una riflessione sul doppio turno, Locchi piazza la barra sul turno unico, qualcuno solleva il problema della rappresentanza di genere, Paparelli rivendica quella territoriale).

Tuttavia il lavoro di diplomazia e quello di cesello qualche risultato cominciano a darlo. Sembra infatti che nel corso dell’ultima riunione, la coalizione abbia fissato almeno un paio di punti fermi trovando un’intesa sul collegio unico e la triplice preferenza sul modello delle Europee (possibilità di esprimere fino a tre preferenze, nel caso della triplice preferenza una deve essere di genere diverso ndr). Stando ai rumors, su questi punti potrebbe convergere anche il centrodestra che al momento comunque sta a guardare. La discussione all’interno centrosinistra continuerà anche nelle prossime settimane. L’obiettivo è di arrivare a una sintesi prima della pausa estiva dei lavori per giungere alla votazione in aula entro il 30 settembre.

Il confronto in casa Pd si allarga oltre i confini di Palazzo Cesaroni. Per lunedì prossimo, 14 luglio, alle 21 è in programma a Terni l’assemblea provinciale. All’ordine del giorno ci sono la legge elettorale e le riforme endoregionali. Parteciperà il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Renato Locchi.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>