Aeroporto, perugini rischiano di non tornare a casa. Volo Olbia-Perugia per oggi e’ stato soppresso. Forti malumori Rischiano seriamente di non tornare a casa alcuni perugini che si trovano in Sardegna per le vacanze

PERUGIA –  Rischiano seriamente di non tornare a casa alcuni perugini che si trovano in Sardegna per le vacanze. Il volo Olbia – Perugia  previsto per oggi alle 15 e’ stato soppresso. Tra l’ altro non figurano vettori sostitutivi e sarebbe incerto anche il rimborso dei biglietti.

Nella schermata web dei voli in arrivo per oggi all’aeroporto San Francesco non compare alcun arrivo da Olbia. Insomma ci sono tutte le condizioni per ritrovarsi dinanzi alle stesse scene di domenica scorsa,  quando 19 passeggeri furono costretti a vivere ore di profonda incertezza. Da fonti non ufficiali si afferma che in qualche modo un rimedio per riportare in Umbria i passeri sarà trovato magari con un vettore diverso. Sono in pochi pero’ a credere alle promesse di queste ore mentre cresce il malumore e la rabbia tra i cittadini.

Una situazione paradossale che sta mettendo in cattiva luce l’ aeroporto umbro compromettendo il suo futuro. Nel frattempo si assiste ad penoso scaricabarile tra i soci della Sase, con le istituzioni pubbliche che brillano per il loro silenzio .Quella che doveva rappresentare la grande scommessa umbra ,con il passare del tempo , sta assumendo contorni molto preoccupanti. A pensare che tante risorse pubbliche sono state destinate negli anni sullo scalo perugino. In compenso continua lo scontro sui soldi che il tour operator chiede alla Sase in forza di un fantomatico contratto che la stessa società di gestione smentisce di aver stipulato. Il tutto nel silenzio piu’ assoluto dei soci pubblici dell’ azienda.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>