lunedì 23 ottobre 2017 - aggiornato alle ore 02:44        

La Regione a Umbria Libri con Peoschool. La presidente Porzi: “Scommessa vinta e pronta a crescere” L'evento ha messo in confronto progetti di cittadinanza attiva e per incrementare la lettura

porzi peoschool

TERNI – “Il progetto è una scommessa vinta e crescerà, perché credere nella cittadinanza attiva e nella formazione non costituisce un costo, ma un investimento per il futuro”.  Così la presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi, presentando ‘Peoschool’, progetto di  cittadinanza attiva europea dell’Assemblea legislativa, nel corso dell’iniziativa, organizzata nell’ambito degli eventi di Umbria Libri a Terni, dal titolo “Cittadinanza attiva, letture e creatività digitale: politiche pratiche per crescere i futuri cittadini europei”.

“A Terni, Peoschool – dice la presidente Porzi – è stato messo in confronto con altre iniziative che mirano a contribuire, attraverso la promozione della lettura e delle esperienze di cittadinanza, alla crescita di
una generazione europea in grado di fare scelte libere e responsabili. Il fiorire di questo tipo di progetti – prosegue la presidente – è il segno di una vitalità e di una consapevolezza sempre maggiore delle Istituzioni, su tutte quelle della scuola. Una formazione infatti improntata anche alla cittadinanza attiva, senza perdere di vista il programma curriculare, è una conquista che non possiamo disperdere”.

“Peoschool – spiega la presidente – va proprio in questa direzione e favorisce la comunicazione tra amministrazione locale e comunità studentesca, con l’obiettivo di migliorare il grado di conoscenza delle
Istituzioni e avviare un rapporto interattivo con le giovani generazioni incrementando le pratiche partecipative. Un progetto che è arrivato come finalista nella categoria cittadinanza e competenze digitali del Premio OpenGov Champion, organizzato e promosso dal Dipartimento della Funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri”.

Il progetto è stato realizzato dal Servizio Valutazione delle Politiche e organizzazione diretto da Simonetta Silvestri, con la collaborazione di Vania Bozzi e Alessandro Piano. Una prima sperimentazione delle opportunità offerte di Peoschool è stata fatta da un gruppo di studenti del Liceo
Majorana di Orvieto, sotto la guida della professoressa Tiziana Mari.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta