Terni, il consiglio comunale sul piano di riequilibrio. Le opposizioni presentano un atto di indirizzo Volano parole grosse e massima tensione a Palazzo Spada

TERNI – Il consiglio comunale sta affrontando stasera la situazione del piano di riequilibrio dopo la decisione negativa della Corte dei Conti. La seduta era stata richiesta dai gruppi d’opposizione che prima dell’inizio del dibattito hanno presentato un atto d’indirizzo. Atto che è stato inserito all’ordine del giorno a seguito di una votazione dell’aula. Con l’atto “premesso che il piano di riequilibrio presentato dall’amministrazione comunale ha scontato il parere negativo del Ministero degli Interni e la bocciatura della Corte dei Conti e considerato che la gravità dei rilievi mossi getta ombre gravissime sui conti comunali e impone un cambio improcrastinabile sulla gestione finanziaria dell’ente e tenuto conto che l’amministrazione da oltre un anno ha dovuto ammettere l’esistenza dei debiti fuori bilancioche concorrono a creare una situazione di gravissimo squilibrio strutturale dell’ente”, si chiede che il consiglio comunale impegni il sindaco e la giunta a procedere alle deliberazioni previste dagli articoli 193 e 194 del Tuel”.

Il clima è teso e sono volate parole grosse dai banchi dell’opposizione indirizzati alla maggioranza.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>