Perugia, Breda: “Contento per il rinnovo di Volta. Con il Bari per fare la nostra partita…”

Il Bari come definitivo trampolino di lancio, o di rilancio che dir si voglia. Il Perugia tornerà in campo domani alle ore 15 per sfidare la squadra allenata dal grande ex Fabio Grosso, che proprio da qui partì per la sua grande carriera culminata con la conquista del titolo mondiale a Germania 2006. Ovviamente per i sentimenti non ci sarà spazio, né da una parte nè dall’altra: i punti in palio al Curi saranno davvero pesanti. I biancorossi di casa, in vista di questa delicata sfida (la vittoria nelle gare di campionato manca addirittura da 17 anni), dovranno fare a meno di Emmanuello, alle prese con problemi al ginocchio, e Zanon, colpito da un attacco influenzale, oltre che dell’infortunato Falco. Tornano nella lista Belmonte, che già in settimana aveva fatto registrare dei progressi, e Frick, escluso recentemente per scelta tecnica.

Anche nelle ore immediatamente precedenti il dubbio modulo non è ancora stato sciolto: “Ne abbiamo provati due – dice mister Roberto Breda nella conferenza stampa della vigilia – ed è giusto portarli avanti entrambi, vedremo poi a seconda del tipo di partita quale utilizzare”.

La pioggia potrebbe condizionare lo spettacolo: “Sarà di sicuro una variabile importante, che influenzer il gioco di entrambe le squadre. Bisognerà fare le giuste letture. Sicuramente era peggio contro l’Ascoli, con il campo che era ghiacciato. Il Bari ha quattro centravanti importanti, così come alternative negli altri ruoli. Dobbiamo fare la nostra partita giocando per far punti”.

Nonostante le ultime due sonore sconfitte il Bari resta un avversario temibile: “Hanno come caratteristiche il fraseggio corto con l’intenzione di avere il predominio del campo. Dobbiamo capire quando alzare il ritmo e quando invece rimanere compatti. Il gruppo è vivo, sta crescendo e non molla mai. Sarà importante lavorare sulle nostre caratteristiche”.

Due parole su Massimo Volta, fresco di rinnovo fino al 2019: “È un giocatore importantissimo e sono contento per il suo rinnovo. Soltanto una volta è stato fuori per scelta tecnica. Valuto le partite precedenti e la settimana. Quello è un ruolo in cui ci sono le maggiori alternative, normale scegliere in base allo stato di forma”.

Una vittoria potrebbe dare un cambio di prospettiva alla stagione? “Dare continuità di risultati e fare una striscia positiva abbastanza utile sarebbe importante. Quella di domani potrebbe essere la partita adatta. Questo è un frangente della stagione in cui occorre dare continuità di prestazioni e lavoro. Far risultato sarebbe importante, ma non é una gara da sei punti. Vogliamo fare punti e ce la metteremo tutta. Con quanti punti vorrei girare la boa? Il più possibile, ma è meglio vivere alla giornata oer non sprecare energie”.

Breda spiega poi in cosa sia possibile ancora migliorare: “Ci sono stati buoni passi in avanti sul piano dell’equilibrio e della concentrazione. Vorrei aumentare la pericolosità sia nella manovra organizzata che nelle ripartenze. Queste sono cose che richiedono più tempo perché più ci si lavora più si trovano gli automatismi giusti”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>