Perugia, Goretti si mette al lavoro. Piace Giandonato per il centrocampo

Dopo aver messo a posto i primi tasselli, vale a dire l’allenatore e lo staff, per Roberto Goretti è ora di mettersi al lavoro per cercare di reperire le pedine giuste. L’uomo mercato biancorosso, fresco di rinnovo biennale, già lunedì potrebbe essere a Milano per cercare di intavolare le prime significative trattative.

Una di queste potrebbe riguardare il centrocampo. Nella tarda serata di ieri il principale network di calciomercato, vale a dire Tuttomercatoweb, il Perugia avrebbe manifestato interesse per Manuel Giandonato (1991), tra gli artefici del ritorno in serie B con il Livorno ed in scadenza di contratto con lo stesso club amaranto. Ci sarebbe comunque una certa concorrenza da superare, con le neoretrocesse Entella e Pro Vercelli che vorrebbero puntare sul centrocampista abruzzese per la ricostruzione.

Nato a Casoli (Chieti) il 10 ottobre 1991, Giandonato può giocare in mezzo al campo sia come centrocampista centrale che come mediano. All’occorrenza può ricoprire anche il ruolo di trequartista. La sua carriera inizia nel 2009/10 nella Juventus, dove in quella stagione esordisce in A ironia della sorte a Livorno. La stagione successiva scende in campo altre due volte e nella seconda a Verona contro il Chievo viene espulso. Poi esperienze con alterne fortune con Lecce, Vicenza e Cesena. Nell’estete 2014, rimasto svincolato, lo acquista il Parma, che lo gira in prestito a Juve Stabia, Salernitana e Catanzaro. Rimasto a piedi dopo il fallimento dei ducali Giandonato nel 2015/16 firma con il Padova, che lo gira poi in prestito a gennaio al Lanciano. Nell’estate 2016 eccolo al Livorno, dove riesce ad essere protagonista malgrado un grave infortunio nella prima annata, contribuendo con 25 presenze alla risalita in B dei labronici. Conta diverse presenze con le nazionali giovanili, di cui 1 in Under 21 con Ciro Ferrara ct: la partita in questione è Italia – Turchia, terminata 2-1 per gli azzurrini.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta