Terni Rugby, ecco come si sono comportate le giovanili nel weekend

Giornata di mini rugby a Perugia per i Draghetti del Terni Rugby categorie Under 6-8-10-12. Gli Under 6 di Francesca Agabiti hanno giocato 5 partite di cui 4 vinte e 1 persa: “Insieme a tre bimbi del Città di Castello e ad Andrea di Ravenna, arriviamo quarti sul torneo – racconta – bel gioco di squadra con tanti passaggi e sostegni. Bene però sopratutto la difesa con tanti placcaggi e palloni recuperati, che ci ha portato a segnare tante mete. Sono soddisfatta di questa bella giornata di rugby”. Bellissima prestazione dell’Under 8 con 5 vittorie e una sola sconfitta di misura contro il Perugia: “Grande prova dei bimbi in difesa – le parole di coach Valerio Attili – pochissime mete subite e soprattutto grande affiatamento di gioco sia da dei grandi che dei piccoli. Stanno migliorando di partita in partita”. Una bella riconferma e grandi soddisfazioni anche per l’Under 10 di Ginevra Cimino: “Evidenti i miglioramenti di tutti i singoli in tecnica, capacità e attitudine e della squadra come gruppo, con un tipo di collaborazione e volontà di sostenersi a vicenda da manuale. Specialmente in fase difensiva, dove si sono viste azioni di un’intensità oltre ogni pronostico. Si cominciano a vedere i frutti del lavoro fatto finora e la crescita esponenziale dell’ultimo periodo a livello sia di gioco che, in alcuni casi, di comportamento non può che essere un ottimo segnale di buon auspicio per il futuro”.

Al torneo Alonzo disputato all’Acqua Acetosa a Roma i ragazzi della Under 14 si sono classificati al 7° posto a parimerito con il Colleferro con cui si è pareggiato nella finale per il 7° posto. Il torneo metteva subito a dura prova i nostri ragazzi che affrontavano la Lazio, vincitrice del torneo, una squadra molto fisica e tecnica. Successivamente vittoria con l’Avezzano ed è in questa partita che i rossoverdi sono riusciti a trovare la voglia di combattere che era mancata con la Lazio. Nella terza partita del girone la concentrazione restava alta ma alcuni errori di gestione del pallone consentiva al Colleferro di vincere di misura. I ragazzi consapevoli di aver buttato un’ occasione prendevano coscienza si sono ricompattati, incoraggiati e sostenuti fino a riprendersi la rivincita nella finalina. A guidare la squadra c’era coach Mario Pariboni, allenatore della Seniores maschile che ha vinto il campionato di Serie C2.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta