Gualdo Tadino, inaugurato il Saltutti dopo il restyling Interventi finanziati dall'amministrazione comunale con il contributo della Regione Umbria

GUALDO TADINO – Inaugurati i nuovi campi sportivi del centro Saltutti. A salutare l’apertura di questa nuova realtà il sindaco Massimiliano Presciutti, la Giunta e la società Azzurra Coop, che gestisce l’impianto. Il restyling dell’area è stato importante; i lavori, fortemente voluti dall’amministrazione comunale, hanno interessato la sostituzione del telo al campo numero 2, la sostituzione del manto sintetico al campo numero 1, la sostituzione nei campi 2 e 3 con nuove superfici realizzate con il tappetino di gomma e resina.

E’ stata realizzata inoltre la pavimentazione dell’ingresso e sono state abbattute le barriere architettoniche, dando così modo di rendere il circolo più fruibile a tutti. L’intervento è stato finanziato dal Comune di Gualdo Tadino in collaborazione con la Regione Umbria. “Esprimo grande soddisfazione – ha sottolineato il sindaco Presciutti – nel vedere completati i lavori di restyling del Centro “Nello Saltutti” che diventa così uno dei più all’avanguardia dell’Umbria e non solo. Fare sport è importante e poterlo svolgere in strutture di ultima generazione è certamente un incentivo a praticarlo per giovani e meno giovani. Con la realizzazione di questa struttura, dopo l’inaugurazione del Vecchio campo Comunale in via Lucantoni avvenuta sabato 12 dicembre, in pochi giorni abbiamo consegnato alla città di Gualdo Tadino un altro prezioso contenitore importante dal punto di vista aggregativo, sportivo e sociale”. Grande soddisfazione anche da parte della società Azzurra Soc. Coop. che gestisce l’impianto e da Angelo Giovagnoli, che raggiunge un altro importante obiettivo dopo l’inaugurazione dei campi a San Guido nel 2012.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>