Gubbio, il 21 la presentazione del lavoro della Mastro giorgio sulla toponomastica

GUBBIO – Si terrà martedì 21 maggio, alle ore 16.30 presso la Residenza municipale in Piazza Grande, la presentazione del libro “Le vie al femminile”, prodotto nell’ambito dell’omonimo progetto dalle classi 2^C, 3^C e 2^E della Scuola secondaria di primo grado “Mastro Giorgio – Nelli”. Un lavoro di ricerca realizzato grazie al supporto fondamentale dell’esperto di storia locale e ricercatore d’archivio Fabrizio Cece, oltre che degli insegnanti e degli educatori della Cooperativa ASAD, con il supporto organizzativo dell’Ufficio Informagiovani.  Un progetto che si è sviluppato a partire dalle proposte che all’inizio dell’anno scolastico vengono presentate alle scuole, dall’Assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Gubbio: attività laboratoriali  che intendono rafforzare la cultura della democrazia, attraverso la predisposizione di esperienze di partecipazione e cittadinanza attiva dedicate ai più giovani, intese come strumento necessario per contribuire a sviluppare coesione sociale e solidarietà. In particolare, il percorso pensato relativo alle Vie al femminile, voleva appassionare i giovani alla storia locale, attraverso la ricerca, la sperimentazione e la conoscenza di luoghi della città collegati a personaggi significativi, in questo caso femminili. Gli alunni divisi in gruppi, hanno avuto l’opportunità di ripercorrere la nascita e lo sviluppo della toponomastica, di sperimentare la ricerca di tipo storico, il contatto con le fonti. Hanno avuto modo di  conoscere i luoghi deputati al reperimento delle fonti ufficiali alla scoperta della storia delle singole figure alle quali le Vie sono intitolate: la Biblioteca comunale “Sperelliana”, l’Archivio storico comunale, la sezione dell’Archivio di Stato e quello Diocesano. I ragazzi hanno letto e tradotto testi e non hanno potuto usare supporti tecnologici per la ricerca, ma solo documenti e si sono fortemente appassionati alle vicende delle figure prese in esame: Vittoria Accoromboni, Sabina Falcucci, Cleofe Borromei Gabrielli, Camilla Felicchi, Marsilia Gioia, Vittoria Mosca Toschi. Visti gli ottimi risultati, l’auspicio espresso da tutti i soggetti coinvolti è che il lavoro possa essere riproposto anche il prossimi anno, ampliando la conoscenza agli altri personaggi a cui sono intitolate altre vie della città.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail