“La famiglia tradizionale” al centro del convegno organizzato dal Comitato di solidarietà nazionale di Terni Ex Ministro Guidi: "I bambini nel loro sviluppo hanno bisogno di sensazioni, odori e contatti diversi che solo una madre ed un padre possono dare"

TERNI – La famiglia tradizionale come ordine e nucleo di stabilità permanente. Nel convegno “La Famiglia” organizzato dal Comitato di solidarietà nazionale di Terni, hanno preso parola personaggi autorevoli.

L’on. Antonio Guidi, già ministro della famiglia durante il governo Berlusconi e la professoressa Vincenza Palmieri, presidente dell’Istituto Nazionale di Pedagogia familiare.

Ha coordinato il confronto il consigliere comunale Fratelli d’Italia, Marco Cecconi.

In rassegna tutti gli incentivi rivolti a chi ha intenzione di creare una famiglia. Dal bonus bebé, ai bonus locali per la famiglia.

L’ex ministro Guidi, schierato a sostegno della famiglia tradizionale, ha ribadito che “I bambini nel loro sviluppo hanno bisogno di sensazioni, odori e contatti diversi che solo una madre ed un padre possono dare”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche la professoressa Palmieri che ha condiviso l’impegno e lo sforzo di saldare un nucleo familiare attraverso nuove norme, possibili anche nel ternano, portando l’esempio della sua terra d’origine, il Materano.

In una realtà invasa dai social network e dalle nuove dinamiche dei media, grande attenzione ed una spiccata riflessione è stata fatta sul mondo online. “Un mondo che ci fa sentire sempre più soli”, secondo la Palmieri.

Un universo che ruba tempo, energie, e toglie emozioni, condivisione e soprattutto fa dimenticare la bellezza della vita reale.

Larga intesa tra l’ex ministro Guidi e la professoressa Palmieri anche sul tema della scuola. Portando un esempio plateale riguardante i bambini con difficoltà di apprendimento e con dislessia/disgrafia, la Palmieri ha confermato che circa il 50% dei ragazzi con queste problematiche sono esenti dall’apprendimento delle singole materie dei regolari corsi di studio.

Una percentuale significativa, sulla quale si deve e si dovrà lavorare ancora a lungo, permettendo alla scuola di tornare a giocare un ruolo predominante nella vita del bambino, quindi della sua famiglia.

Sabato alle ore 14.30 a Todi sarà presente l’on. Giorgia Meloni per la prima conferenza nazionale sul tema “Famiglia, welfare d’Italia”.IMG_2623

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>